Carissimo direttore,

secondo te questa involuzione della nostra SAMB non sarà per caso legata ad una mancanza di pagamento degli stipendi da parte della società di cui sotto sotto si parla ?

Onestamente le prestazioni di alcuni giocatori nelle ultime domeniche mi
sembra che non siano solo dipendenti da una condizione fisica scadente
(Ogliari, Corradi, Napolioni non sono nemmeno la brutta copia dei giocatori
visti fino a Natale).

Se veramente la società non adempie al proprio dovere, non mi sento di
condannare una certa apatia dei giocatori, perchè per noi andare allo
stadio resta comunque un hobby, per loro è lavoro.

Non voglio assolutamente condannare la società, a San Benedetto dovremo
dire grazie ai Gaucci per almeno 100 anni per quello che hanno fatto, però
le ultime mosse sembrano dire che la C1 almeno per quest’anno basta e
avanza, sennò un portiere come Iezzo che loro pagano per tenerlo a casa
magari sarebbe dovuto venire qui a tenere “sveglio” Pardini, un attaccante
per sostituire Sergi, visto che Turchi mi sembra veramente improponibile
(aldilà delle Vs. difese sull’Espresso) e Criniti è dall’Intertoto di
Agosto che non fa una partita….non dico Ambrosi ma Biancolino del Chieti
si prendeva per 4 becchi.

Spero tanto di sbagliarmi, ma dopo 35 anni di calcio, penso proprio di no.

Avrei piacere di sapere il tuo parere, senza però trincerarti nell’arte
della diplomazia.

Comunque sia sempre FORZA SAMB

Cordiali saluti

Maurizio S.

Caro Maurizio,
sono quasi completamente d’accordo con il tuo pensiero.
Posso solo dirti che non mi risulta che i giocatori non prendono lo stipendio altrimenti non avrei avuto problemi a mettere il problema nel conto. E’ già successa alla Samb una cosa simile e non mi sono tirato indietro.
Luciano Gaucci, comunque, non bisogna doverlo ringraziare per 100 anni ma semplicemente rispettarlo per quello che ha fatto fino ad oggi. Ti dirò di più: se le tue illazioni di una dirigenza non interessata alla risalita in B della Samb, le mie, le tue proteste, sarebbero più che legittime perch,è sia Alessandro che il papà hanno dichiarato l’esatto contrario ed un comportamente diverso corrisponderebbe ad una presa in giro che noi sambenedettesi non possiamo accettare.

A presto NAZZARENO PEROTTI

PS I giudizi su Pardini non possono essere considerati come voglia di difendere il portiere ma semplicemente l’opinone, che va sempre rispettata, di chi compila le pagelle. Ti sarai anche accorto che il giudizio sullo stesso giornale non è unanime nè frutto di uno schieramento a priori. Non lo abbiamo mai fatto. Chi scrive per noi è libero di esprimere il proprio giudizio senza costrizioni ndi sorta. (np)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 255 volte, 1 oggi)