Domenica hanno sfilato ben quindici carri: oltre ai sei propri di San Benedetto hanno preso parte al Carnevale i carri “Dall’allegro Polo Sud” di Cossignano, “”Happy Days” di Luigi Ciarrocchi di Massignano, “Oktober Fest” di Paolo Martinelli di Centobuchi, “Il Contadino” di Franco Scafa” di Massignano, “Goku” di Baldassarri di Petritoli, “Mib” di Gabrielli di Centobuchi, “Le magiche sorprese” di Sergio Sacripanti di Cossignano, “L’esercito di Berlusconi” di Francesco Tomassini di Castignano e “Mò facem’ la pace” di Giovanni Cinciripini di Castignano. Alla presenza del sindaco e degli assessori Gabrielli e Lorenzetti sono state premiate con un’artistica pergamena le migliori maschere che avevano partecipato al concorso organizzato all’interno delle scuole elementari, mentre targhe ricordo sono andate a tutti i carristi. “Siamo molto soddisfatti di questa edizione – ha detto il presidente dell’Associazione Amici del Carnevale, Focarile – e il nostro ringraziamento va principalmente all’amministrazione comunale di San Benedetto. Poi dobbiamo dire grazie a Forma Studio, che ha curato la parte grafica della manifestazione, a Back Stage per il service, a Radio Azzurra per l’organizzazione della parte sonora, alla Cooperativa L’Oleandro, al’Istituto Alberghiero di Stato, e naturalmente allo sponsor unico, il Centro Commerciale Val Vibrata di Colonnella.” Grande successo ha riscosso anche l’allestimento del Palacoriandoli, che ha svolto appieno la sua funzione. Peccato per qualche evento di esuberanza giovanile che hanno seguito la festa scolastica del venerdì.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 146 volte, 1 oggi)