Sono passati quaranta giorni dall’ultima vittoria in campionato della Samb: 26 gennaio, Samb-Viterbese 3-1. Di positivo c’è il fatto che il principale concorrente della Samb, il Crotone, ha addirittura una giornata di astinenza in più. Nel dopo partita, in sala stampa, non si c’era un’atmosfera particolarmente allegra, almeno nella sponda marchigiana. Lunghi minuti di attesa prima di poter parlare con il primo giocatore della Samb (Soncin, per la cronaca), poi, quando il pullman della Torres si era già incamminato per la via del ritorno, ecco Delvecchio: «A Pesaro dobbiamo puntare alla vittoria altrimenti si respirerebbe un’aria difficile», ha detto. Ma questa Samb, incappata in una Quaresima anticipata, tornerà quella di un paio di mesi fa? Per ora, i rossoblù assaporeranno il primo ritiro “punitivo” della stagione: la settimana che viene sa veramente di “passione”, e la gara di Pesaro potrebbe essere decisiva per le sorti del campionato; il Crotone ospiterà il Benevento, e sapremo se i cinque punti di margine (più uno dello scontro diretto) avranno l’aspetto di un bicchiere mezzo pieno. Ricordando che l’unico fantasista della squadra (Criniti: ah, quanto ne avremmo avuto bisogno nel finale!), non sarà disponibile prima di un altro mese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 99 volte, 1 oggi)