E’ in calendario la 26° giornata ed in classifica non è
cambiato molto. Tra le prime della classe solo
l’Avellino ha conquistato la vittoria, per le altre quattro
formazioni solo pareggi.

La Samb ha conquistato un ottimo punto a Martina,
punto importante per il morale ma sopratutto per la
classifica.

La squadra guidata da Matricciani e Colantuono
sembra in ripresa e l’incontro di domenica prossima
contro la Torres, in questa delicata fase del
campionato, è importantissimo.

Più di tutti lo hanno capito i calciatori che hanno chiesto
di andare in ritiro anticipato e Norcia (località che in
passato ha portato fortuna ai rossoblù) per preparare
al meglio la gara.
Il calendario propone incontri interessanti per la parte
alta della classifica. Sicuramente il match-clou è il
posticipo di lunedì Teramo- Martina. La capolista
Martina non è riuscita a battere una Samb che sembra
migliorata leggermente rispetto alle ultime partite.
Dicasi ugualmente per il Teramo che a L’Aquila ha
dovuto recuperare per due volte dallo svantaggio. Si
profila un bell’incontro con i padroni di casa che vedo
leggermente favoriti. Zecchini ha chiesto ai suoi un
regalo per festaggiare al meglio il suo 54°
compleanno.
L’altra capolista Pescara gioca in casa contro il Chieti
nel super-derby abruzzese. In settimana Ivo Iaconi ha
dovuto fare i conti con una infermeria affollata, con
Giampaolo e Micolucci infortunati e Bellè e Di Fabio
influenzati. Anche per mister Braglia i problemi non
mancano: Petitto squalificato, Suppa e Quagliarella e
Aquino infortunati. Sugli spalti si prevede il tutto
esaurito con l’arrivo di circa 1.500 tifosi provenienti da
Chieti. Speriamo che ancora una volta vinca il calcio.
Partita aperta a tutti i risultati anche se il Pescara
attuale è in grado di far sua la posta, ma si sa …un
derby nasconde mille insidie.
L’Avellino gioca in casa contro il Sora. Vullo in
settimana ha caricato i suoi, consapevole che la vetta è
ad un punto e che le formazioni in testa devono
affrontare due incontri ricchi di insidie. Privi del bomber
Molino per squalifica i biancoverdi schiereranno in
attacco Biancolino in coppia con Capparella.
Sciannimanico presenterà un Sora prudente, ma non
remissivo. Favoriti i padroni di casa.
Il Crotone va a fare visita al Taranto. La formazione
pugliese, dopo l’impresa di Paternò, sembra in netta
risalita. Per Valoti e compagni un impegno pieno di
trabocchetti. Il Crotone reduce da quattro pareggi
consecutivi va a Taranto per tentare il colpaccio e
cercare di avvicinarsi alla zona play-off. Brini vuole
allontanarsi dalla zona calda della classifica e
l’occasione è ghiotta. Tra gli altri incontri ricordiamo:
Benevento-L’Aquila; Fermana-Giulianova;
Paternò-Lanciano e Viterbese-Vis Pesaro.
La Samb, come abbiamo anticipato ospita la Torres,
reduce dalla vittoria casalinga sulla Viterbese. La
squadra allenata da Mereu in trasferta fino ad oggi ha
raccolto solo 10 punti in 12 incontri segnando 9 gol e
subendone 16. Per la Samb questo potrebbe essere
l’incontro del rilancio, per chiudere un ciclo poco
proficuo.
A questo punto del campionato, non ci stancherermo
mai a dirlo, tutto è importante, devono essere curati tutti
i particolari, ma la cosa che più conta è l’esperienza
della guida tecnica.
Colantuono si è dimostrato fino ad oggi un ottimo
tecnico, ora non può sbagliare più nemmeno una
mossa. Per rimanere nella zona play-off, da oggi alla
fine dobbiamo conquistare almeno 18-20 punti su 27
disponibili.
Poi tutto quello che verrà in più …sarà a nostro favore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 94 volte, 1 oggi)