Ad Ariano Irpino (campo neutro per via della squalifica per due giornate inflitte al campo dell’Avellino) i rossoblù torneranno, con molta probabilità ad avere Nedovic, anche se ormai si gioca solo per l’orgoglio e per restituire qualche sgarbo subito, sportivamente parlando, s’intende. “L’importante è giocare con dignità – ha detto l’allenatore Vizzi – in attesa che i più giovani vengano su e ci permettano di ritentare l’affascinante avventura della serie A”. Arbitreranno due fischietti campani: Longobardi e Alborino. Nel frattempo fervono i preparativi per la finale di Coppa Italia di A2 che San Benedetto ospiterà sabato 29 marzo con l’organizzazione dell’Alma Plast. Il presidente Pio Fratoni ha fissato per venerdì 21 marzo alle ore 18.30 presso la sede sociale sita al Palasport “Bernardo Speca” di San Benedetto la presentazione ufficiale dell’evento alla quale dovrebbero essere presenti tutte le massime autorità del mondo della pallamano e quelle cittadine. La riviera delle palme torna ad ospitare una finale di coppa dopo i grandi eventi della pallavolo e di altri sport che qui hanno sempre trovato la cornice adeguata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 337 volte, 1 oggi)