Karin Schmidt, tedesca di origine ma americana di adozione, da sempre si è dedicata all’esecuzione di tutto quel repertorio a cavallo tra la tradizione classica e quella leggera. Infatti, dopo lo studio del canto a Monaco di Baviera, la sua città, si è perfezionata a New York presso la Manhattan School of Music e a Milano dove vive e lavora, con Gina Cigna.
Il suo repertorio spazia dalla musica lirica all’Operetta di Stolz e di Lehar fino ai massimi protagonisti del song americano come Gershwin, Porter, Berlin, Kern, Bernstein e ai maestri del jazz.

La critica dice di lei: “Karin Schmidt canta con disinvoltura, grazia e spontaneità. Dotata di una voce duttile, di notevole estensione e assolutamente controllata, oltre che di un’affascinante presenza scenica, è in grado di trascorrere da voli lirici a dolci toni da mezzosoprano ed è singolarmente adatta all’interpretazione di pagine classiche e moderne, dalla grande musica europea alla civiltà musicale americana”.

Ha studiato e rielaborato le interpretazioni di Marlene Dietrich con eccellenti risultati. Karin Schmidt compare regolarmente sugli schermi della RAI: ultimamente è ospite della trasmissione di Paolo Limiti dove riscuote vivissimi consensi. Sarà accompagnata dal pianista Rossano Sportiello, definito pianista dalla “tecnica cristallina” e considerato dal grande pianista statunitense Barry Harris uno dei talenti internazionali più interessanti nell’interpretazione del jazz classico. Il programma, di grande impatto musicale, spazierà da Kurt Weill alle più belle canzoni di George Gershwin.

Si tratta, come ormai è nella tradizione della Gioventù Musicale, di un appuntamento di notevole spessore artistico e, in questo caso, anche di grande richiamo popolare, visto che Karin Schmidt è ormai anche artista televisiva a tutti gli effetti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 120 volte, 1 oggi)