Formaggio di fossa, Pecorino dei Sibillini, la “regina? Casciotta di Urbino, caprino, pecorino di botte. Sono alcune delle specialità “made in Marche? da oggi in vetrina nel grande Salone dei Formaggi allestito presso la FieraAgricola di Verona, la tradizionale manifestazione dedicata all’agricoltura italiana.
Un palcoscenico, quello della città di Giulietta e Romeo, sicuramente prestigioso per la produzione marchigiana, che conta ben diciassette formaggi tradizionali riconosciuti.
Ma non di solo pecorino vivrà la quattro-giorni veronese. Lo stand di Coldiretti Marche metterà, infatti, in mostra anche vino, olio, conserve, liquori, concrete testimonianze di un parco enogastronomico regionale che ha poco da invidiare al resto d’Italia.
La FierAgricola costituirà, inoltre, l’occasione per una riflessione su alcune delle tematiche che interessano il mondo agroalimentare e, di riflesso, anche le Marche, come ad esempio la revisione della Pac, le politiche del latte, la difesa dei prodotti tipici, la necessità di arrivare a una legge sull’origine obbligatoria della materia prima.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 109 volte, 1 oggi)