Nella fase che ha preceduto l’assegnazione dei lavori del terzo e ultimo lotto l’Anas ha ritenuto opportuno procedere ad una modifica della bretella allungandola di circa trecento metri e rendendola molto più sicura di quella prevista nel primo progetto e investendo una cifra molto superiore rispetto a quella inizialmente stanziata. Tale intervento ha migliorato la qualità del lavoro anche se purtroppo ne ha ritardato la realizzazione. Ritardi che ovviamente non possono in alcun modo essere imputati alla Provincia perché titolare dei lavori è l’Anas.
Vorrei invece ricordare che la Provincia ha sollecitato in tutte le maniere la pratica arrivando a mandare in alcuni periodi anche una volta la settimana suoi rappresentanti (il Presidente Colonnella e il sottoscritto, in maniera particolare) a intercedere presso i dirigenti dell’Anas per sollecitare l’esecuzione dei lavori. E il completamento del traforo, così come altri obiettivi raggiunti nel settore della viabilità, lo si deve proprio all’opera incessante messa in atto dalla Provincia.
E’ alquanto strano che sul medesimo argomento si siano pronunciati, a distanza di qualche giorno, prima il senatore Ciccanti e poi Calvaresi. Cosa che mi autorizza a pensare che dietro queste dichiarazioni ci siano interessi elettoralistici, come d’altronde lo stesso Presidente della Confcommercio paventa?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 130 volte, 1 oggi)