La credibilità della pubblica amministrazione (PA) si gioca anche sull’affidabilità e l’efficienza dell’informazione statistica: un tema d’attualità sul quale la Regione ha organizzato il 27 febbraio il convegno Statistica e collettività: un rapporto in divenire. L’iniziativa si svolgerà presso la sede della Giunta regionale dove verranno illustrati il Piano di diffusione e vecchi e nuovi prodotti editoriali del Servizio Statistico della Regione. Particolarmente interessanti sono la biblioteca telematica di informazione statistica, uno strumento interattivo per ottenere le notizie, e Stat Marche, la nuova linea editoriale su temi attuali, con un ampio repertorio di indicatori e commenti statistici.
L’iniziativa sarà anche un’occasione di confronto per monitorare la sensibilità al pro-blema e la richiesta di strumenti e modalità.
?Crediamo di aver colto un’esigenza utile ai cittadini – ha detto l’assessore Ugo Ascoli – e soprattutto al mondo dell’informazione, a tutte le categorie socio-economiche, alle istituzioni ai vari livelli e alle strutture pubbliche e private (Università, imprese ecc.): interlocutori che sono la cinghia di collegamento fra la PA e la collettività e devono poter disporre di un’informazione imparziale, trasparente, comprensibile e tempestiva. L’efficacia di un sistema si realizza anche con modalità che rispettino le esigenze di chi utilizza la statistica, dove tali esigenze sono essenziali.?
Con questa ottica l’incontro evidenzierà come già la legge regionale sia orientata verso due presupposti indispensabili: l’effettivo monitoraggio dell’utenza e la produzione di informazioni omogenee, seppur differenziate sui bisogni del territorio.
I lavori prenderanno il via alle ore 10 con la relazione di Ugo Ascoli. Seguiranno gli in-terventi di Vincenzo Lo Moro del SISTAN (Sistema Statistico Nazionale), di Paola Baldi del CISIS (Centro interregionale Sistema informatico e sistema statistico) e di Nedo Fanelli, Presidente del Comitato tecnico-scientifico del Sistar (Sistema Statistico Regionale).
Sono previste le relazioni dei dirigenti del Servizio statistico della Regione, Domenico Albanesi e Stefania Baldassari, e varie comunicazioni a cura delle Associazioni delle istituzioni (UPI, Anci e Uncem), della Lega delle Autonomie e dell’Ordine regionale dei giornalisti delle Marche.
Per quest’ultima categoria, il sistema statistico è un fondamentale strumento di lavoro.
Nel pomeriggio saranno illustrati i prodotti del Piano di diffusione del Servizio statistico della Regione. (fb)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 98 volte, 1 oggi)