Cari Sindaci,
la proposta presentata dal Ministro del lavoro e delle politiche sociali di ripartizione del fondo nazionale per le politiche sociali conferma i timori, da noi più volte espressi, circa una precisa volontà del governo di smantellare lo stato sociale dopo aver di fatto neutralizzato la legge 328/2000 di riforma del Welfare.
Il Decreto predisposto dal Governo riporta un “taglio? alle Regioni di oltre il 50% compromettendo in tal modo non solo ogni ipotesi di riforma, ma il mantenimento stesso di tutti i servizi essenziali già presenti nei nostri comuni.
Nei giorni scorsi le associazioni delle autonomie locali si sono incontrate, su iniziativa dell’Assessore Regionale Marcello Secchiaroli, con gli organismi del terzo settore (associazioni del volontariato, cooperative sociali etc…) e con le organizzazioni sindacali CGIL CISL UIL per discutere del provvedimento e concertare le iniziative più opportune per imporre il ritiro di questa proposta.
Siamo di fronte ad un fatto grave che compromette la programmazione finanziaria già predisposta dai comuni e dalle regioni e rimette allo stato centrale la gestione delle risorse e delle politiche per lo Stato Sociale.
Ciò contraddice sia la lettera e lo spirito della Costituzione, sia quel principio di leale collaborazione tra Stato ed Autonomie Locali sancito nell’intesa interistituzionale del giugno scorso.
Per la Regione Marche, a fronte di 20.639.815 euro trasferiti dallo Stato nel 2002, il riparto previsto per il 2003 ammonterebbe a 9.363.000 euro, con una diminuzione quindi di 11.276.815 euro, pari a 21 miliardi e ottocento milioni di vecchie lire.
Per i Comuni della provincia di Ascoli Piceno si passerebbe da un trasferimento di 5.035.222 _ erogati nel 2002 ad _ 2.284.167 previsti per il 2003 con una diminuzione quindi di 2.751.055 _ pari a meno 5 miliardi e trecentoventisei milioni di vecchie lire.
Nello specifico la situazione sarebbe la seguente:
. ambito territoriale di Amandola anno 2002 erogati _ 388.922; previsione per il 2003: _ 176.429 con una differenza in diminuzione di meno _ 212.492,51 equivalente a meno 411 milioni circa di vecchie lire.
. ambito territoriale Spinetoli anno 2002 erogati _ 380.802; previsione per il 2003: _ 172.746 con una differenza in diminuzione di meno _ 208.056 equivalente a meno 402 milioni circa di vecchie lire.
. ambito territoriale Ascoli Piceno anno 2002 erogati _ 1.086.263; previsione per il 2003: _ 492.770 con una differenza in diminuzione di meno _ 593.493 equivalente a meno 1 miliardo 149 milioni circa di vecchie lire.
. ambito territoriale San Benedetto anno 2002 erogati _ 1.217.706; previsione per il 2003 _ 552.397 con una differenza in diminuzione di meno _ 665.308 equivalente a meno 1 miliardo e 288 milioni circa di vecchie lire.
. ambito territoriale di Porto S. Elpidio anno 2002 erogati _ 526.626 previsione per il 2003: _ 238.897 con una differenza in diminuzione di meno _ 287.728, equivalente a meno 557 milioni circa di vecchie lire.
. ambito territoriale di Fermo anno 2002 erogati _ 1.434.901 previsione per il 2003 _ 650.925, con una differenza in diminuzione di meno _ 783.976 equivalente a meno 1 miliardo e 517 milioni circa di vecchie lire.
Un’eventualità che porterebbe anche i Vostri Comuni a ridurre i livelli delle prestazioni sociali rivolte ai minori, ai portatori di handicap, ai cittadini che vivono in condizioni di disagio.
Certo che converrete con noi nel valutare inaccettabile la proposta del Ministro Maroni che va a colpire i soggetti più deboli, Vi invito ad attivare tutte quelle iniziative che riterrete più opportune per sensibilizzare l’opinione pubblica e coinvolgere le organizzazioni del terzo settore e le organizzazioni sindacali presenti nel Vostro territorio ed in quello dei comuni dell’ambito, e per impedire che sia data attuazione a questa scellerata proposta.
Tra le varie iniziative è possibile prendere in considerazione anche l’organizzazione di Consigli Comunali aperti e l’invio in massa di mail di protesta al Ministro del Welfare e ai Parlamentari.
A Vostra disposizione porgo cordiali saluti.
Roberto Piccinini
Direttore
Ancona, 24 febbraio 2003

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 79 volte, 1 oggi)