Noi, come gruppo non smetteremo mai di ringraziare la famiglia Gaucci per aver, in cosi’ poco tempo, riportato la Samb nel calcio che conta e che la piazza merita. Sottoscrivo in pieno ciò che scrisse tempo fa quando sostenne che in serie A la Sambenedettese non sfigurerebbe. Tifoseria, ambiente, stadio, ecc sono “migliori” di moltissime realtà che calcano e hanno calcato la massima serie. Questa realtà è stata per molti, troppi anni, in categorie che non le appartengono e solo la famiglia Gaucci è stata capace in quello che molti, in precedenza, avevano fallito. Però visto che la stessa famiglia è proprietaria del Perugia in A e del Catania in B, sorgono alcuni dubbi che andrebbero spazzati immediatamente. Per noi Gaucci è il presidente ideale della Sambenedettese, ci identifichiamo nella sua passione, e vorremmo solo che ci sia unità di intenti: portare la Samb sempre piu’ in alto. Il dubbio di cui si parla è: che intenzioni hanno i Gaucci per la Sambenedettese? Per chiarire questo dubbio avremo alcune domande da porgere ai Gaucci.

1) Sig. Presidente, samb e catania nella stassa categoria e una probabile eventualità. Se da un punto di vista legale non ci sarebbero problemi (hanno presidenti diversi), si darebbe adito comunque a moltissime polemiche ed e’ facile prevedere che le altre squadre partecipanti alla medesima categoria solleverebbero eccezioni sulla regolarità del campionato. Come vi regolereste a quel punto?

2) Sig. Presidente, e’ stato stabilito con la squadra il premio promozione? in particolare e’ stato stabilito un premio aggiuntivo in caso di promozione diretta come 1° in classifica?

3) Sig. Presidente, come lei sa il comune di San Benedetto sta vagliando i projet finacing per lo stadio Riviera delle Palme. Tempo fa un vostro tecnico presentò un progetto per lo stadio di perugia “riarrangiato” per il Riviera. E’ nota la volontà della giunta per un vostro coinvolgimento nell’adeguamento del Riviera, come mai vi siete disimpegnati in questa impresa?

Saluti
Polverone RossoBlu
Samb Club Offida

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 115 volte, 1 oggi)