MILANO (17 febbraio). “Le Marche mi hanno portato fortuna. Siamo arrivati in questa regione alcuni anni fa, con una squadra dalle forti connotazioni marchigiane. Ci siano allenati lungo percorsi davvero suggestivi, che racchiudevano in pochi chilometri mare e montagna. È stata un’esperienza bella e felice, che ci ha portato a risultati sportivi indimenticabili. I marchigiani posso considerarli conterranei, perché sono spesso lì a lavorare. Tutta la squadra si adopera per valorizzare le Marche, con il proprio impegno sportivo?.
Con queste parole il campione del mondo di ciclismo su strada, Mario Cipollini, si è presentato alla Borsa internazionale del turismo di Milano, ospite d’onore nello stand della Regione Marche. Una presenza salutata da un lungo applauso e dalla curiosata dei molti giornalisti e operatori, che hanno letteralmente assaltato il padiglione delle Marche che, con i suoi 725 metri, a stento li ha contenuti tutti. Cipollini era accompagnato dal collaboratore Mario Scirea e dal ciclista Giampaolo Mondini.
Il “Re Leone? ha sorteggiato anche i nomi di alcuni dei cento fortunati vincitori di soggiorni nelle Marche, abbinati al concorso a premi: “Il più bel regalo di Natale…? promosso, nei mesi scorsi dalla Regione.
Alla conferenza stampa sono intervenuti gli assessori regionali al Turismo, Lidio Rocchi, e all’Agricoltura, Giulio Silenzi; Gabriele Martoni, consigliere segretario dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale; il presidente della Provincia di Ascoli Piceno, Pietro Colonnella. In sala erano presenti numerosi amministratori locali, tra i quali l’assessore comunale di Ancona, Marco Pecoraro Scanio.
Rocchi ha parlato di un 2002 concluso positivamente per le Marche, nonostante la pessima congiuntura internazionale e le avversità atmosferiche che hanno contraddistinto la scorsa stagione estiva. Gli arrivi sono cresciuti del 2,7% e le presenze dell’1,44%. Per la prima volta, poi, si sono superati i 16 milioni e 300 mila pernottamenti. “Merito degli enti locali, delle Province, dei privati che hanno collaborato insieme per raggiungere risultati importanti?, ha sottolineato l’assessore Rocchi. “Anche qui alla Bit, le Marche sono state ricordate come la prima Regione ad aver recepito la legge 135, istituendo subito i Sistemi turistici locali. Le sfide del prossimo anno richiedono intelligenza e professionalità da parte di tutti gli operatori turistici, pubblici e privati. La sensibilità mostrata sinora, è garanzia che si sono comprese le sfide che ci attendono e l’importanza di affrontarle con nuovi strumenti di gestione di programmazione?.
L’assessore all’Agricoltura, Giulio Silenzi, ha sottolineato l’importanza della valorizzazione dei prodotti tipici, per presentare sui mercati pacchetti turistici integrati, fatti di bellezze naturali e agroalimentare: “La valorizzazione delle tipicità è ricchezza per chi produce e occasione di rilancio per la regione. Con i prodotti della terra vogliamo raccontare tutta una regione, presentarla come un diamante dalle mille sfaccettature?.
“Il ciclismo è uno sport che si concilia con la promozione del territorio?, ha ribadito il presidente della Provincia di Ascoli Piceno, Pietro Colonnella, ringraziando la Regione per aver invitato Mario Cipollini alla manifestazione. “Dalla vittoria alla Tirreno – Adriatico, alla conquista del titolo mondiale: le Marche hanno fornito la spinta giusta per i successi di Cipollini. Analogo entusiasmo deve stimolare e motivare gli operatori marchigiani per vincere le tappe della prossima stagione turistica?.
In conclusione il dirigente del servizio Turismo ha anticipato alcuni appuntamenti del 2003, sui quali le Marche cercheranno di costruire la propria promozione turistica e culturale. Tra gli altri, la grande mostra sui Della Rovere, che interesserà diverse città marchigiane. (r.p.)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 114 volte, 1 oggi)