Siamo giunti alla 24° giornata di campionato. Le partite che restano alla fine sono sempre di meno e la Samb negli ultimi due incontri ha conquistato solamente 1 punto, contro i 6 di Pescara e Teramo ed i 3 dell’Avellino. Una flessione a questo punto del campionato ci può stare a condizione che non lasci il segno.
La ripresa disputata a Benevento fa ben sperare, anche se poi non abbiamo avuto la forza di chiudere l’incontro, ma di fronte i rossoblù hanno avuto una gran bella squadra. In molte occasioni, raccontando di campionati vinti o persi, gli episodi sono stati determinanti per il bene o il male di una formazione.
Domenica scorsa la maggior parte dei calciatori della Samb è scesa in campo con la testa ancora alla gara con il Teramo. Ha subìto il gioco del Benevento ed in più di una occasione ha rischiato di andare in svantaggio.
Cosa sarebbe successo se Pardini non avesse parato il rigore. Difficilmente la squadra avrebbe avuto la forza di reagire e recuperare. Tornare da Benevento con una sconfitta avrebbe alimentato polemiche , creato problemi ai due bravissimimtecnici. Insomma sono convinto che il rigore parato da Pardini può essere l’episodio chiave della stagione. Ma veniamo a commentare la giornata odierna. La capolista Pescara , dopo la vittoriosa trasferta in casa dell’Aquila ospita la Fermana allo stadio Adriatico. I canarini sono reduci da una lunga serie di sconfitte , e con una squadra sempre più giovane ed inesperta difficilmente riusciranno ad impensierire la capolista.
La squadra allenata da Ivo Iaconi sembra aver trovato la giusta dimensione e molti elementi stanno attraversando un periodo di forma notevole.Cecchini sta andando in gol tutte le domeniche, capitan Palladini , dopo un periodo di riposo, è tornato a giocare su ottimi livelli andando in gol nelle ultime due domeniche. Tutto sembra essere dalla parte del Pescara per la vittoria finale, anche se mancano ancora molte partite al termione.
L’altra capolista Martina , nelle ultime due domeniche ha racimolato solamente un punto. La formazione Pugliese giocherà a Viterbo e questa sarà la partita della verità, che potrà dirci veramente se il Martina può aspirare alla conquista della vittoria finale.
L’Avellino ospita il Giulianova. domenica scorsa gli irpini sono usciti sconfitti, immeritatamente dallo scontro con il Paternò, per lo meno per quello che si è visto in campo. Contro il Giulianova l’Avellino deve assolutamente vincere per rimettersi in marcia verso la vetta. Le potenzialità ci sono tutte.
Il Teramo, dopo le due vittoriose trasferte nelle Marche, torna a giocare tra le mura amiche per affrontare il Paternò. Per come sta giocando e per come è alto il morale gli abruzzesi non dovrebbero avere problemi ad avere la meglio sui Siciliani, ma si sa il calcio riserva sempre delle sorprese.
Tra gli altri incontri Taranto – Lanciano. Difficile trasferta per i Frentani che a Taranto troveranno una formazione in crescita e dalle potenzialità che vanno ben oltre la zona Play – out. La Vis Pesaro gioca in casa con il Sora, mentre la Torres ospita l’Aquila che in settimana ha richiamato Gentilini alla guida tecnica. Terminata l’avventura di Bruno Giordano. Al Riviera delle Palme arriva il Crotone dell’ex Aladino Valoti. Per i calabresi l’incontro con la samb può rappresentare una delle ultime occasioni per agganciare la zona play off e sicuramente giocheranno per vincere. Lo stesso discorso vale per la Samb.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 134 volte, 1 oggi)