La proposta che verrà portata all’esame del Consiglio contempla un aumento degli spazi per complessivi 2700 metri cubi. In questo modo le aule per la scuola materna passerebbero da 3 a 6 e vi troverebbero spazio anche i piccoli alunni che attualmente utilizzano il plesso di via Petrarca. Anche le aule per le elementari aumenterebbero fino a 10, più 5 per il cosiddetto “interciclo”. Il tutto corredato da spazi per i vari servizi, palestra compresa.

I tecnici hanno calcolato che l’ampliamento, necessario per far fronte alle mutate esigenze della popolazione scolastica dell’area, comporterebbe una spesa di circa 340.000 euro che si accollerebbe il CIEP, il consorzio di imprese che ha vinto l’appalto. In cambio il CIEP chiede un ampliamento da 25 a 51 anni della concessione per la gestione dei parcheggi a pagamento sotterranei e l’attribuzione in diritto di superficie per 99 anni di 54 box auto che verrebbero ricavati sempre nei seminterrati della scuola da una nuova suddivisione degli spazi.

Tra gli altri punti all’ordine del giorno si segnalano la nomina del nuovo difensore civico (13 le domande pervenute, di cui una fuori termine), la concessione in comodato gratuito di ulteriori 1120 metri quadrati di terreno comunale in via Val di Fassa alla cooperativa sociale “Primavera” per ampliare la “Fabbrica dei fiori” dove operano disabili mentali sotto il controllo del Dipartimento di Salute Mentale della ASL 12, la proroga di tre anni del termine concesso ai privati che hanno lottizzato la zona artigianale di espansione in località Albula alta per completare per opere di urbanizzazione e gli allacci ai pubblici servizi che, per convenzione, sono a loro carico.

Circa l’esame dell’unica osservazione pervenuta sulla variante al piano regolatore per la nuova viabilità in zona San Giovanni, che prevede anche un sottopasso ferroviario, la Giunta proporrà di respingerla.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 122 volte, 1 oggi)