La strada è costellata di buche per i continui lavori. Dopo le proteste della scorsa stagione, oggi i problemi crescono, alcuni concessionari sono d’accordo per il tratto che va dal Camping Don Diego fino al confine con S.Benedetto del Tronto di una sosta a pagamento. La valorizzazione del territorio deve avvenire il più presto possibile ed è giusto che a goderne devono essere in primis i cittadini. E’ di pochi giorni fa la notizia di due nuove assunzioni di vigili urbani a tempo pieno. Tutto ciò permette di programmare l’attività quotidiana di sorveglianza del territorio che è stato suddiviso in due zone, una a nord e l’altra a sud del fiume Tesino, con due pattuglie. Però, la guerra ai cani che sporcano è rimasta sulla carta e le proteste continuano ad arrivare da zona Ascolani, ma soprattutto dal pezzo di verde antistante i campetti del Centro Commerciale L’Orologio. Alcune mamme hanno fatto notare che i ragazzini che giocano a pallone cadendo si sporcano di escrementi, oltretutto evidenziano che esiste un “parco bau” a pochi metri. Oltre a paletta e sacchetto serve la museruola nei luoghi pubblici, per prevenire aggressioni da parte di cani irrequieti. Alcune sanzioni amministrative sono state fatte, non bastano. Ultima notizia molto sentita dai commercianti: il territorio sarà diviso in nuove zone, bloccando quella del centro e zona ascolani a causa delle numerose attività.
marco mozzoni

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 196 volte, 1 oggi)