Mia moglie, mentre stava tornando a casa con la macchina è stata ripetutamente ‘sollecitata’ da poliziotti, che brandendo un manganello con aria minacciosa, urlando all’impazzata, le chiedevano dove c…. stesse andando.
Ha semplicemente risposto: sto andando a casa. E giù, un altro poliziotto è arrivato ed ha continuato con una lunga serie di parolacce sempre roteando un manganello in aria. Ordine pubblico si dirà … Quelle persone che sono state picchiate ingiustamente non riceveranno mai le scuse da nessuno. In una società ormai portata all’esasperazione per i ritmi frenetici della vita, se non abbiamo la certezza che chi ci dovrebbe proteggere perde la calma in circostanze non critiche allora è la fine.
Parliamo di calcio che forse è meglio. Dopo la sconfitta casalinga di domenica scorsa, la Samb deve risollevarsi immediatamente e reagire. Le potenzialità ci sono tutte.
La capolista Martina riceve il Chieti. I ragazzi di Patania hanno mal digerito la pesante sconfitta di Pescara e sono usciti dallo stadio Adriatico ridimensionati. Il Chieti, ha rivoluzionato la squadra nel mercato di riparazione ( 9 arrivi ed 8 giocatori ceduti ) e non sarà facile per Braglia risistemare tutto in pochi giorni. Favoriti i padroni di casa.
Il Pescara giocherà all’Aquila, in una trasferta non priva di insidie. La formazione guidata da Giordano ha perso malamente a Viterbo, ma si è rinnovata molto e sicuramente vorrà conquistare punti preziosi davanti ai propri tifosi.Iaconi in settimana ha detto che il Pescara che ha vinto domenica contro il Martina può puntare al primato. Visti anche i rinforzi arrivati in Abruzzo possiamo dire con certezza che il primo candidato alla vittoria finale è proprio il Pescara. Tornando all’incontro c’è da dire che un derby può sempre proporre delle sorprese, ma la differenza tra le due formazioni è elevata. Favorito il Pescara.
L’Avellino gioca in trasferta e precisamente a Paternò. Gli Irpini hanno ripreso a marciare a buon ritmo e con gli innesti di Biancolino, Capparella e de Simone sembra più competitivo di prima.Il Paternò, dopo la vittoria esterna di Sassari ha fatto un bel balzo in avanti nella classifica e certamente tra le mura amiche cercherà di guadagnare punti preziosi per la salvezza. Partita dal risultato incerto.
Il Teramo giocherà di nuovo lontano dalle mura amiche e più precisamente a Fermo. Partita certo non facile per gli uomini di Zecchini, che hanno la possibilità di confermare saldamente la posizione in classifica. Bisognerà vedere come hanno “digerito ” la vittoria con la Samb. A volte un risultato importante può creare una fase di appagamento pericolosissima. La Fermana è una squadra capace di tutto, anche di conquistare tre punti con una squadra lanciatissima come il Teramo. Staremo a vedere. Scendendo la classifica al sesto posto, distaccata di soli quattro punti dalla zona play-off, troviamo il Crotone. Il nuovo allenatore De Rosa ha iniziato questa nuova avventura con un pareggio a Pesaro e certo vorrà esordire in casa con una vittoria contro la Torres, risultato che porterebbe qualche speranza di riaprire il discorso promozione.
In calendario abbiamo anche Sora – Taranto match importantissimo per la corsa salvezza. Favoriti i padroni di casa, anche se il taranto, dopo i nuovi innesti, è in crescita.
Tra gli altri incontri segnaliamo Lanciano – Viterbese e Giulianova – Vis Pesaro.
La Samb si recherà a Benevento. La partita d’andato finì 2 a 2 e al Riviera ammirammo una buona squadra per gioco ed organizzazione. Il tecnico Di Costanzo sta lavorando bene e l’ottava posizione in classifica lo dimostra. Manca forse di continuità la squadra campana. E’ uscita dal mercato di riparazione ulteriormente rinforzata e troveremo contro una vecchia conoscenza: Michele Sergi. Non sarà un incontro facile per la Samb, sia per il valore dell’avversario sia per il fatto che a questo punto bisogna fare assolutamente punti e magari recuperare fuori quello che abbiamo perso in casa con il Teramo. Le dirette avversarie sulla carta non hanno incontri proibitivi. Un ulteriore passo falso a Benevento creerebbe non pochi problemi a Matricciani e Colantuono. Probabile l’esordio di Criniti . Speriamo che il forte calciatore non crei quei problemi che fino ad oggi lo spogliatoio rossoblù non ha avuto. Assente Napolioni per squalifica, al suo posto dovrebbe giocare Filippi, una garanzia per il centrocampo.
In avanti probabile rientro di Teodorani dopo l’ opaca prestazione di Zacchei contro il Teramo. La coppia d’attacco Soncin – Fanesi rimasta a secco domenica scorsa, ha le possibilità di pungere a Benevento anche se i campani hanno subito fino ad oggi solamente 6 reti negli incontri in casa fin quì disputati. Chissà che Goffredo Agostini

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 134 volte, 1 oggi)