Tutto come previsto: Soncin va alla Florentia, ma solo dall’anno prossimo. Il glorioso club toscano voleva il bomberino di Vigevano da subito, perché lo riteneva la spalla ideale al potente Riganò. La Samb tuttavia non si è voluta privare di Soncin in un momento così importante: se si vuol puntare alla serie B, il “carro armato” allestito da società e tecnici non va cambiato. La Florentia ha offerto a Soncin un contratto triennale (scadenza 2006). La valutazione dell’attaccante oscilla sui 400.000 euro.

L’operazione ha anche un altro significato: l’ingresso di denaro fresco nelle casse sociali. Non che la famiglia Gaucci abbia problemi economici: però, e questo il patron Luciano ce lo deve consentire, non gli difetta il cosiddetto “bernoccolo degli affari”.

In questi ultimi due giorni di calcio mercato (chiusura prevista per domani sera), il d.s. Angellozzi, presente al Crowne Plaza Hotel di San Donato Milanese, cercherà di raggiungere l’obiettivo prefissato: l’arrivo di un’altra punta.

Ciò avverra solo in caso di cessioni: Sergi è richiesto in primis dal Benevento, ma anche da alcune società di C2 tra cui l’Aglianese. Turchi potrebbe essere fungere da elemento di scambio, specialmente se andasse in porto l’affare-Ambrosi, attaccante del Pisa.

Nelle ultime ore è spuntata anche l’ipotesi di Carruezzo, in forza alla Lucchese. Impervia invece la strada che porta a Succi, promettentissimo bomber del Padova.

flamminipp@libero.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 271 volte, 1 oggi)