Le ultime due vittorie casalinghe della Samb sono state nette: 3-1 al Paternò, 2-0 al Sora. Entrambe però sono venute al Riviera delle Palme per giocarsela, come si dice in gergo. Non crediamo che così farà la Viterbese della “vecchia volpe” Di Somma, allenatore che ha risollevato una squadra precedentemente in crisi. La Viterbese, nonostante disponga di un’ottima coppia di attaccanti quali Martinetti e Santoruvo, punterà al pareggio, chiudendosi nella propria metà campo nella speranza che la fortuna e il campo pesante aiutino la squadra laziale, rinforzata in settimana dagli acquisti di Lizzori, difensore ex Ternana e Cingolani, centrocampista dell’Ascoli in prestito dal Milan.

Sarà necessaria la migliore Samb, che sappia approfittare del turno casalingo e degli scontri diretti delle concorrenti (c’è Teramo-Pescara). La Samb riproporrà la stessa squadra che ha giocato a Pescara, con l’ingresso di De Amicis e Taccucci al posto degli squalificati Corradi e Franchi.

Zacchei siederà in panchina ma non escludiamo che in futuro, se lui e Teodorani continueranno con l’attuale qualità di gioco, il giovane tornante non possa provare a giocare sulla fascia sinistra: d’altronde fino a due anni fa (Prato, C2), veniva schierato in diversi ruoli, a destra, a sinistra, da seconda punta e da fantasista. La posizione da esterno destro è comunque quella che più si addice alle sue caratteristiche.

flamminipp@libero.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 122 volte, 1 oggi)