Il caso ha le caratteristiche di un giallo: il giaccone di pelliccia della donna è stato rinvenuto a trecento metri dal cadavere che, visti i primi esami, non presenta alcun segno di violenza o sintomi di annegamento. Tuttavia restano ancora alcuni particolari da chiarire. Un malore? La donna era sola in spiaggia? I Carabinieri, coordinati dal capitano Dellegrazie e da Cameli, maresciallo della stazione di Grottammare, sono intervenuti sul posto, come pure il medico legale per una prima analisi del cadavere. Tra le varie ipotesi formulate si pensa ad un malore della donna oppure ad un litigio, considerata la distanza cui è stato trovato il giaccone. Appare inoltre strana la presenza della vittima in spiaggia a quell’ora.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 113 volte, 1 oggi)