La rassegna era articolata in tre sezioni: narrativa, (racconti vita sambenedettese), poetica, (vernaco
lo sambenedettese) poetica (lingua italiana). Per i racconti in italiano il primo premio, consistente in una targa in ceramica raffigurante la palazzina azzurra, è andato al professor Fabrizio Urbanelli, con “Lu remmacchia’ de la memoria”, letto in modo appassionato e coinvolgente dalla brava Flavia Mandrelli, eccellente attrice per hobby. Per Piera Gaetani, Ada Goffredi, Benedetto Marinangeli e Luigia Elvira Zazzetta, diploma di merito. Per i racconti in dialetto, pari merito, Luigina Costanzo, con “Dialogo tra una coppia” e Piera Gaetani “I brellucche”. Poesie in dialetto; primo premio Nazzarena Prosperi, con “Na lo ce se va
smerenne”, secondo Elio Morelli con “Autonne”, terzo Emiliano Mattioli con “Le pulpette”. Poi Vittoria Giuliani, Giuseppe Palestini, Maria Siliquini, Benedetta Spazzafumo e Alceo Spinozzi. Primo premio, per poesie in italiano, per il professor Antonio Capriotti, con “Ballata del mare notturno”, secondo Silvana Catalini Guidi Massi, con “Il mio
paese è qui”, che ha letto la poesia dedicata alla famiglia del marito ed al paese alto riuscendo a coinvolgere il pubblico pur con poche e semplici frasi. Terza Maria Teresa Cortese con “Le nuvole”. Poi Bruna Antelli, Andrea Borioni, Aloisia e Silvia Cacaci, Luigina Costanzo, Pietro Di Salvatore, Dante Fabiucci, Anna Maria Frontoni Marconi (bella
poesia di rimpianto per le vecchie lire), Piera Gaetani, Alda Goffredi, Piero Iobetti, Pasquale Mattioli e Giuseppe Spazzafumo. A consegnare i premi il presidente del Circolo, Roberto Liberati e l’Assessore Bruno Gabrielli. Presenti, tra gli altri, l’Assessore alla Pubblica Istruzione Provincia di Ascoli, Maria Pia Silla e Vincenzo Breccia. Coordinatrice della serata Benedetta Trevisani.
Stefania Mezzina

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 355 volte, 1 oggi)