Potenziare i Dipartimenti di Salute Mentale attraverso il miglioramento delle attività di riabilitazione, l’integrazione del Sistema Informativo Servizi Psichiatrici Marche (SISP), la creazione di una biblioteca virtuale. E’ la finalità di un provvedimento proposto dall’assessore alla Sanità, Augusto Melappioni che la giunta regionale ha recentemente approvato , mettendo a disposizione delle ASL (Dipartimenti di Salute mentale) la somma di circa 423 mila euro.
Si tratta di contributi revocati per il settore della Salute Mentale perchè inutilizzati e che sono stati vincolati nel Bilancio regionale: serviranno a dare avvio alle iniziative necessarie per migliorare o potenziare alcune attività “in un momento – si legge nella deliberazione- di oggettiva e generale situazione di insufficiente disponibilità di risorse economiche, nelle 40 strutture residenziali e semiresidenziali funzionanti.?
Il provvedimento rientra nell’attuazione del Progetto Obiettivo Salute Mentale e, in particolare, assegna una quota di 327 mila euro per il potenziamento quantitativo e qualitativo delle attività di riabilitazione, 85 mila euro per l’adeguamento dei Sofware del sistema informativo e il recupero-inserimento dei dati pregressi; 20 mila euro per istituire la “biblioteca virtuale? e consentire l’accesso a riviste specialistiche internazionali su siti web.
Nella ripartizione delle somme a favore delle ASL per l’attività di riabilitazione , il criterio sarà quello di tenere conto delle strutture residenziali e semiresidenziali sanitarie previste dal Progetto Obiettivo in base alle dimensioni ed inoltre, le somme saranno concesse sole a favore di strutture sanitarie psichiatriche gestite dalle Aziende USL, direttamente dipendenti dai Dipartimenti di Salute mentale e cioè Strutture riabilitative residenziali, Comunità protette e Centri diurni. (ad’e)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 89 volte, 1 oggi)