Sport e cultura, il piatto piange. Le casse comunali dei due settori da mesi sono ormai allo stremo: davvero pochi ‘spiccioli’ a disposizione dell’assessore Bruno Gabrielli. Proprio quest’ultimo, nel corso della conferenza stampa di fine anno, aveva lamentato la povertà di fondi a disposizione dei settori sport e cultura, denunciando la sensibile riduzione di contribuzioni da parte della Provincia (dai 200 milioni del ’99 si è passati ai 14 milioni attuali).

A fare i conti con questa precaria situazione potrebbe essere il cartellone degli eventi sportivi in programma per la prossima stagione nella nostra città, che rischia seriamente di vedersi sottrarre una delle sue ‘punte di diamante’, la ‘Tirreno Adriatico’, kermesse ciclistica che da diversi anni è ospite fissa della Riviera delle Palme. A quanto pare, nel capitolo dedicato all’organizzazione della ‘corsa dei due mari’ ci sarebbero ben poche risorse. Se così fosse, San Benedetto perderebbe non solo un appuntamento di primo piano nel panorama sportivo nazionale, ma soprattutto un’importante occasione per mettersi ‘in vetrina’. Come rimediare, allora? Non resta che sperare nel sostegno economico dei privati; altrimenti, addio Cipollini & c.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 84 volte, 1 oggi)