Notevole l’afflusso di pubblico e di appassionati, provenienti anche dai centri limitrofi, i quali hanno espresso positivi apprezzamenti per la qualità dei programmi e la preparazione dei musicisti che si sono esibiti sul palco del Teatro Comunale “ Luigi Mercantini“.
La stagione ripana è iniziata il 22 Dicembre con un concerto lirico del soprano polacco Alicja Gzella, accompagnata al pianoforte da Donatella Cantagallo, il quale ha eseguito una serie di suggestivi brani natalizi della tradizione europea ed americana. Il 29 Dicembre, per il “ Concerto di Natale “, è stata ospite del teatro ripano la prestigiosa Orchestra da Camera della Filarmonica di Stato di Arad diretta dal M° Angelo Taddeo. L’orchestra rumena, fondata nel 1948 e diretta da famosi musicisti quali Celibidache, Hugo Huss, Rau ha entusiasmato il pubblico ripano con un ricco programma , culminato nella richiesta di numerosi bis, soprattutto dei celebri valzer di Strauss e della “ Marcia di Radetzky “.
Il 1° Gennaio, per il tradizionale “ Concerto di Capodanno “ , si è esibito il soprano Annarosa Agostini accompagnato al pianoforte da Andrea Rocchetti; il giovane soprano fermano, appena 21 anni, considerata una delle voci emergenti della lirica italiana , ha stupito il pubblico presente per la preparazione e la bellezza della voce, cimentandosi in un programma molto impegnativo che spaziava da Mozart, a Tosti passando per Verdi, Bellini e Puccini.
L’ ensemble partenopeo “ Caffè Concerto “ formato da Piero Pellecchia e Adriano Amore, clarinetto, Carmelo Cimino, clarinetto basso, Rossella Vandemia, pianoforte, ha concluso la stagione del Teatro Comunale “ Luigi Mercantini “ con un divertente e vario programma di musiche da opera, brani tratti da film e le più belle melodie della tradizione napoletana.
L’Assessore alla Cultura Remo Bruni, ed il Sindaco Paolo D’Erasmo, a conclusione della stagione hanno ringraziato il Direttore Artistico Clementina Perozzi per la perfetta e competente organizzazione.
Francesco Maroni

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 378 volte, 1 oggi)