Manni: «Siamo stati bravi a gestire la partita dopo il 2-0. Visti i risultati delle altre la giornata è stata interlocutoria. Pescara? I tifosi aspettano con grande impazienza questa sfida, da mercoledì, alla ripresa degli allenamenti, ci penseremo. Certo, noi cercheremo di prenderci una rivincita dopo il risultato dell’andata, ma da oggi in poi tutte le partite saranno difficilissime, perché noi dobbiamo provare a vincere sempre per restare nel gruppo di testa, assieme alle altre cinque squadre, che assieme a noi si giocano prima posizione e accesso ai play-off».

Franchi: «Il campo pesante ci ha certamente penalizzati. Il Sora in attacco ha uomini bravi e bene assortiti: Di Domenico è alto e sa proteggere il pallone, Capparella è sgusciante. Comunque abbiamo limitato i danni, non concendendo molte occasioni. Forse nel secondo tempo abbiamo considerato il risultato acquisito, anche per la stanchezza e il pensiero già della partita di Pescara. Credo che sarà una gara aperta a qualsiasi risultato, importante per noi e per loro ma non decisiva, perché arriva troppo presto. Il nostro obiettivo è di vincere sempre perché le prime continuano ad andare molto forte».

De Amicis: «La partita di Pescara è importantissima per noi, fare bene sarebbe un’ulteriore iniezione di fiducia, ma certo non deciderà il campionato e chi riuscirà a vincerla non avrà vinto il campionato».

Delvecchio: «Col Pescara saremo chiamati a disputare una gara con la massima determinazione il massimo impegno. Le voci di mercato? Io non penso ad altro che alla Samb, il resto per me ha pochissima importanza».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 132 volte, 1 oggi)