Nelle prime fasi di gioco, le due squadre si studiavano senza farsi del male. Erano i rivieraschi tuttavia a portarsi in vantaggio con Pompili, abile nel depositare in rete una corta respinta del portiere osimano. Tuttavia, da un’azione analoga, scaturiva il pareggio dei padroni di casa. La Tecno però sembrava superiore e si riportava in vantaggio prima con Olivieri, per poi triplicare con un tapin vincente di Mastrantonio. Nella ripresa la musica non cambiava, anzi: i sambenedettesi reggevano bene all’attacco dei padroni di casa (anche con un pizzico di buona sorte: due traverse dell’Osimo) per poi colpire con veloci contropiedi. Aureli realizzava la quarta rete, l’Osimo accorciava; Olivieri di nuovo in contropiede si beveva la retroguardia osimana e relizzava la quinta rete. I padroni di casa si facevano di nuovo sotto ma ci pensava Paci a chiudere le marcature per la Riviera delle Palme, dopo essersi mangiato precedentemente un’altra occasione. Allo scadere arrivava l’ultima rete osimana…che faceva solo scaldare gli animi in campo e niente più.
I sambenedettesi, al giro di boa, si trovano in piena zona play-off: e manca ancora da recuperare il derby con il Grottammare (lunedì 13, ore 21:30 – palasport Speca). Nel frattempo, sabato, faranno visita, per la prima del girone di ritorno, al Cus Ancona: d’obbligo la vittoria, anche per cancellare quanto successo all’andata quando una vittoria limpida fu trasformata dal giudice sportivo in sconfitta, a tavolino, per i sambenedettesi…ed ancora si rimpiangono con amarezza quei tre punti…

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 142 volte, 1 oggi)