Molti sono gli scambi ipotizzati in questi ultimi giorni,
ma l’esperienza ci insegna che fino a quando non
viene apposta la firma su un eventuale contratto
spesso si parla a vanvera.

La capolista Pescara farà visita alla Viterbese. Gli
abruzzesi hanno lavorato sodo durante la sosta e sono
convinti di poter fare il colpaccio in terra Laziale. Nel
frattempo sono rientrate le contestazioni all’allenatore
Ivo Iaconi ed anche le promesse del Patron Scibilia
sull’intenzione di rinforzare la squadra per centrare
l’obiettivo promozione senza sofferenze; hanno creato
nuovi entusiasmi.

L’ Avellino riparte da Lanciano e non sarà un incontro
facile per gli uomini di Vullo. Di contro i rossoneri di
mister Castori hanno tutta la voglia di ripartire con il
piede giusto e far dimenticare un finale di 2002
negativo.Partita dal risultato incerto.Il Martina, a mio
parere , la vera sorpresa del girone di andata , seconda
insieme all’Avellino a quota 33 gioca in trasferta a
Sassari contro una Torres che sembra rinata dalla cura
Mereu. Il Teramo gioca a Sora. I Laziali sono ancora
alle prese con gravi problemi societari e non credo che
possano impensierire gli uomini di Zecchini che
potrebbero schierare già da domenica i due nuovi
arrivi (Manni dall’Alessandria e Cavalli dal Chievo).Il
Crotone è l’unica squadra di testa a giocare in casa,
dove riceverà la Fermana. Sulla carta gli uomini di
Auteri sono favoriti, ma i Canarini ci hanno abituato a
delle sorprese.

Tra gli altri incontri ricordiamo Giulianova-Benevento,
con gli abruzzesi ancora alle prese con un calcio –
mercato che dovrebbe rivoluzionare l’organico.

La Vis Pesaro ospita in casa il Chieti, che sembra in
netto miglioramento dopo un avvio stantato.

In coda si disputerà un vero e proprio spareggio con il
Paternò che ospita L’Aquila. Due squadre in profonda
crisi con due tecnici appena arrivati alla guida tecnica.

Ma veniamo alla Samb. I rossoblù ripartono dal difficile
campo di Taranto con l’intenzione di continuare la serie
positiva.Da ora in avanti ogni errore peserà
maggiormente perchè sarà difficile da recuperare, le
concorrenti sono agguerrite. Comunque, nel girone di
andata abbiamo visto una squadra giocare al calcio,
divertire il pubblico, sarebbe bello continuare così .Le
premesse ci sono tutte. La rosa sembra valida, magari
c’è più da sfoltire che da acquistare. Lo ” spogliatoio ”
ha un’importanza fondamentale nella volata finale ed è
bene mettere il tecnico in condizione di lavorare nelle
migliori situazioni.

Nell’ultima del girone di andata ha disputato un
pessimo incontro a Chieti, uscendo sconfitta per due a
zero. Il Taranto sta lavorando molto sul mercato, per
cercare di imbastire una formazione che possa
cambiare rotta e per dare a Brini giocatori motivati.

Per i ragazzi si presenta un incontro alla portata, ma si
sa, dopo le feste non abbiamo mai disputato ottimi
incontri. Che sia l’anno buono per sfatare anche questa
tradizione sfavorevole?

Goffredo Agostini

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 155 volte, 1 oggi)