La Giunta Martinelli si fa ‘l’esame di coscienza’ e si promuove a pieni voti. Nel tradizionale incontro di fine anno con la stampa l’Amministrazione Comunale traccia un bilancio positivo dei suoi 18 mesi (circa) di governo. “Siamo soddisfatti del lavoro svolto quest’anno”, spiega il Sindaco Martinelli. “Certo, la nostra coalizione ha attraversato un periodo difficile, c’è stata troppo litigiosità, causata forse da una difettosa comunicazione con gli organi di stampa. Ora, per fortuna, ogni contrasto è superato. In merito all’attività dell’Amministrazione, posso affermare con certezza che sinora le promesse elettorali sono state rispettate. Stiamo dimostrando con i fatti di volere solo il bene della città e dei cittadini”.

Martinelli analizza i risultati del 2002: “Per la prima volta abbiamo potuto gestire un nostro bilancio e i risultati si sono subiti visti. È stato nostro preciso intento amministrare la città con oculatezza ed attenzione alle risorse disponibili. Siamo riusciti a razionalizzare le spese senza intaccare i servizi, cercando di evitare sprechi. Anche l’anno prossimo opereremo in base a questa proficua condotta. Inoltre, daremo il via alle privatizzazioni e alle dismissioni d’immobili comunali”.

Martinelli rivolge, infine, un ‘pensiero’ alla minoranza: “Spero ritrovi la serenità necessaria per convincersi che governeremo fino alla fine del mandato. L’opposizione manifesta continuamente il desiderio che la Giunta comunale cada: credo che ciò sia la dimostrazione di una certa difficoltà ad assimilare il principio dell’alternanza”.

A margine dell’intervento del Sindaco Martinelli gli altri componenti della Giunta hanno illustrato i risultati ottenuti nei settori di loro competenza. L’assessore all’urbanistica Sestri ha esaminato le linee guida del nuovo Piano Regolatore, criticando l’opposizione per non aver partecipato attivamente al dibattito su un tema di vitale importanza per il futuro della città. L’assessore alle attività produttive Lorenzetti ha illustrato i complessi interventi attuati dall’Amministrazione in zona portuale.

L’assessore alle finanze Luca Vignoli ha voluto, infine, rispondere alle critiche espresse dalla minoranza nei polemici manifesti affissi per le vie cittadine: “Nel 2002 non c’è stato alcun aumento delle tasse, come sostengono gli esponenti dell’opposizione. Due esempi: non è vero che settecento famiglie in meno godranno delle detrazioni ICI, come è falso il dato sulla TARSU: è vero che quest’anno ci sono state meno domande, ma solo perché sono stati introdotti limiti di reddito. Credo che sarà difficile stabilire un rapporto costruttivo con loro, dal momento che continuano a diffondere notizie prive di fondamento”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 424 volte, 1 oggi)