Alla Samb attuale servono rinforzi? Serve realmente un altro attaccante? Difficile dare una risposta. Crediamo che i dirigenti e la società rossoblù si muovano con un solo obiettivo: se qualche nuovo giocatore arriverà, sarà soltanto un elemento di indiscussa qualità, tale che si inserirà nel gruppo senza alcun problema.

Non ipotizziamo certamente l’arrivo di qualche scommessa: per rimanere all’attacco, in questo momento la coppia titolare è costituita da Fanesi e Soncin, mentre in panchina o tribuna sono costretti Turchi, un attaccante che può garantire quindici gol a stagione, Kanjengele (può farne una decina abbondante) e Sergi (che può aspirare alla doppia cifra anche se è soprattutto un attaccante tattico). Cosa pretendere di meglio?

Diverso il discorso per gli scambi: Di Serafino, Cottini e lo stesso Turchi potrebbero rientrare in trattative di questo tipo (Di Serafino a Rimini per Ballanti, il capitano pelato dei biancorossi, unico giocatore presente nelle cinque sfortunate avventure consecutive dei romagnoli nei play-off di C2?). Fosse per noi, difesa e centrocampo non andrebbero modificati, a meno che patron Gaucci non intenda “punire” Baronio e mandarlo alla Samb (dove non avrebbe l’incriminata maglia numero tredici, quella che Gaucci vorrebbe bruciare)…

Chi vivrà, recita il proverbio, vedrà. Intanto oggi i giocatori della Samb sono tornati ad allenarsi (assente il solo Pirone per l’infortunio alla spalla). Oggi c’è stata una doppia seduta e anche domani i rossoblù si alleneranno sia alla mattina che al pomeriggio. Ci sarà da sudare anche domenica mattina, prima del break di Capodanno.

GIUDICE SPORTIVO. Squalificato Filippi del Taranto, prossimo avversario della Samb, per una giornata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.848 volte, 1 oggi)