Parcheggi a pagamento, dal 1° gennaio 2003 parte la ‘rivoluzione’. L’Amministrazione comunale ha approvato ieri una delibera che apporta sostanziali mofidiche ad orari e tariffe dei posteggi in zona blu. La novità principale riguarda soprattutto l’orario: con l’anno nuovo sarà possibile utilizzare i parcheggi a pagamento dalle 9,30 fino alle 22, e non più fino alle 19.30. “La decisione – spiega l’assessore Marco Lorenzetti – scaturisce dalle numerose proteste dei residenti nelle zone dove sono in vigore i parcheggi a pagamento. Molti di loro hanno segnalato che, tornando a casa la sera, non riescono a trovare posteggi liberi perché occupati da non residenti che trovano via libera dopo le 19.30. Con l’ampliamento dell’orario alle 22 dovremmo aver risolto il problema”.

Per la verità, il prolungamento ‘notturno’ dell’orario appare eccessivo rispetto alle reali necessità dei residenti in zona blu (il problema dei parcheggi occupati dai non residenti ha una certa rilevanza solo nei giorni prefestivi) e inutilmente vessatorio nei confronti di quei cittadini che abitualmente si recano in centro. Ora, molte persone si chiederanno se con l’entrata in vigore del nuovo orario diminuirà il rischio di eventuali contravvenzioni. Insomma, la Polizia Municipale sarà ‘in loco’ fino alle 22? Pochi dubbi, crediamo proprio di sì.

Con la stessa delibera adottata ieri dalla Giunta, è stata aggiornata a 60 euro la tariffa annuale dovuta da residenti e imprese operanti nelle aree interessate dai parcheggi blu per ottenere l’autorizzazione alla sosta libera. Più che di aggiornamento, in questo caso sarebbe più opportuno parlare di aumento: il ritocco verso l’alto della tariffa è piuttosto marcato, se si considera che fino a due anni fa la tariffa era 90.000 lire (46,48 euro). L’Assessore Lorenzetti ha voluto giustificare anche questa scelta: “Anche in questo caso- non si è fatto altro che prendere atto della necessità di aggiornare le tariffe, ferme dal 1994, all’indice dei prezzi al consumo accertato dall’ISTAT”.

Polemiche a parte, gli interessati al rinnovo del permesso di sosta dovranno presentarsi agli uffici della Polizia Municipale con la ricevuta del versamento di 60 euro sul conto corrente n. 14045637 della Tesoreria comunale e con il contrassegno da esporre sul parabrezza su cui sarà applicato il bollino per il 2003.

L’Amministrazione, infine, ha istituito altri parcheggi a pagamento sul ponte dell’Albula del lungomare, sul lato ovest di viale Buozzi (dinanzi alla Palazzina azzurra) e sul lato ovest di viale Trieste (nello spazio un tempo occupato da un distributore di carburante). La decisione, è spiegato nella delibera, scaturisce da “una valutazione delle dinamiche inerenti il traffico e la sosta nella zona a ridosso del lungomare in prossimità del ponte sull’Albula… anche al fine di permettere un ricambio di posti macchina in una zona collocata in un punto cruciale della città”. Proviamo a tradurre dal burocratese: l’Amministrazione ha ritenuto opportuno, per ragioni insindacabili, introdurre nuovi parcheggi a pagamento. Punto e basta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 510 volte, 1 oggi)