Invitate tutte le autorità locali, verrà donata al parroco padre Agostino Maiolini, l’opera del maestro Angelo Sfirro dal titolo: La pace dall’alba della resurrezione il messaggio di pace di Cristo, dalla speranza alla realtà?. L’opera realizzata con una mole di lavoro di alcuni mesi, rappresenta con tutti i suoi particolari l’amore verso Cristo. Naturalmente il Comitato di Quartiere è orgoglioso di presentare la scultura dell’artista, commentandone la bravura e il talento naturale che nascono dall’amore verso l’arte. Angelo Sfirro, nasce a Rignano Garganico il 26-2-35, felicemente sposato con due figli, pensionato dalla Guardia di Finanza, oggi trascorre parte del suo tempo nella sua “bottegola?. Questa passione incominciò quando avevo 10 anni – commenta Sfirro – facevo il pastorello, trascorrevo il tempo intagliando pezzettini di legno, oggi questo amore è talmente cresciuto che addirittura “ci parlo con il legno!?. La sua opera guardandola attentamente è fatta di continue sorprese, di emozioni in emozioni. Riesce a dare sensazioni, ma soprattutto quel modo particolare di scolpire un pezzo di ulivo, trasformandolo in un opera d’arte.
E’ un dono che tutti i cittadini riescono a beneficiare, perché tutti hanno compreso il valore artistico e culturale dell’opera. Questo patrimonio culturale che riesce a trasmettere, non deve mai essere disperso, perché le sue mani prodigiose “devono“ sempre sopravvivere.
marco mozzoni

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 265 volte, 1 oggi)