Neve nelle zone interne, freddo gelido in riviera. Certamente non sono le condizioni ideali per invogliare i tifosi ad una trasferta nel capoluogo di regione più freddo d’Italia qual è L’Aquila. Eppure nei punti vendita di Nuovi Orizzonti e di T-Box in via Calatafimi già più di duecento supporter hanno acquistato il biglietto (di curva o di distinti, prezzo sempre di dieci euro), ai quali si devono aggiungere i cinquecento biglietti in dotazione al Centro Coordinamento Curva Nord che saranno distribuiti tra i club rossoblù.

Sicuramente si tratta di un grande atto d’amore verso questa squadra e questi giocatori, perché domenica a L’Aquila potrebbero esserci condizioni meteo siberiane (anche se i meteorologhi assicurano un innalzamento delle temperature).

La Samb affronterà una squadra in crisi: ultima in classifica, con l’allenatore Gentilini, l’artefice del miracolo-salvezza dello scorso anno, esonerato, e soprattutto un primato non invidiabile: i rossoblù d’Abruzzo non vincono dalla 7° giornata, L’Aquila-Torres 2-0 (il 13 ottobre). Quella squadra era ottava in classifica, a 9 punti, a due sole lunghezze dalla Samb e a tre dalla zona play-off. Nelle otto partite successive ha raccolto solo quattro punti: due gol fatti, nove subiti. Addirittura non segnano da quattro partite.

La Samb dovrà ripetere le stesse prestazioni delle ultime giornate, con la speranza che quel pizzico di fortuna (mancata contro Avellino e Lanciano) aiuti a raccogliere quanto meritato.

Dirigerà l’incontro L’Aquila-Samb il signor Herberg di Messina, che domenica scorsa ha arbitrato Torres-Taranto (0-1).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 120 volte, 1 oggi)