La Samb è momentaneamente quinta (in attesa del recupero Crotone-Teramo), con 25 punti in quattordici partite. Ne mancano tre al termine del girone di andata. Prima di valutare il cammino della Samb, siamo andati a rileggere la classifica dello scorso anno del girone B della C1 alla 17° giornata: la prima in classifica era l’Ascoli a quota 34, seguivano Pescara e Taranto a 31, Catania a 29 e Giulianova a 28. Al termine del campionato, l’Ascoli sarebbe arrivata prima con 67 punti, mantenendo dunque un cammino regolare. Le altre squadre che entrarono in zona play-off furono Taranto (62), Catania (58), Pescara (53) e Lanciano (51), che ebbe la meglio sul Giulianova (51) per la classifica degli scontri diretti. In considerazione degli andamenti medi dei gironi di Serie C1 e C2 degli ultimi anni, possiamo stimare proprio in 51 punti il limite inferiore per approdare nei play-off: raramente squadre che hanno realizzato meno punti sono arrivate tra le prime cinque. Le sei squadre che in questo momento lottano per i due posti validi per la Serie B (Avellino, Pescara, Teramo, Martina, Samb, Crotone) stanno però tenendo un ritmo altissimo: se si riconfermeranno anche nel ritorno la quota play-off si attesterà attorno ai 58 punti. Se nessuna delle sei squadre cederà e stando ai numeri, che il campo è sempre in grado di smentire, la Samb ha “bisogno” di fare il massimo di punti nelle prossime tre partite (Lanciano e Paternò in casa, L’Aquila fuori): l’obiettivo è quello di raccogliere almeno sette punti, portarsi a 32 entro il termine del girone di andata e puntare ad un minimo di 26 punti nel girone di ritorno. Siamo convinti che Colantuono e i giocatori non guardino affatto questo tipo di statistiche, ma da qualche giornata la tifoseria rossoblù comincia ad essere interessata ai risultati delle dirette avversarie (moltissimi restano sulle gradinate per ascoltare i risultati finali della Serie C1 B): il grande equilibrio tra le prime sei e la convinzione che non esista nessuna squadra superiore alle altre potrà disegnare un girone di ritorno spettacolare, aperto a numerosi colpi di scena e ad una lotta serrata fra le contendenti, che nello spazio di pochi punti potrebbero giocarsi il primo posto e una piazza per i play-off.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 110 volte, 1 oggi)