Prodotti per l’igiene personale, unitamente ai cibi in scatola a lunga conservazione come tonno, carne Simmenthal, piselli e fagioli, sono stati portati direttamente al centro di accoglienza di San Giuliano essendo stata manifestata una richiesta urgente. Sono stati aggiunti anche thé, caffè solubile e dolci, beni non di prima necessità ma pur sempre richiestissimi, mentre pasta, latte, sale, zucchero e indumenti invernali sono stati depositati al magazzino periferico della Caritas di Termoli.

Il trasporto è stato effettuato con un furgone della Misericordia di Grottammare alla presenza del Governatore Alessandro Speca, del Responsabile della Protezione Civile di Grottammare Maresciallo Antonio Dicoladonato e dal volontario Egidio Scartozzi, che hanno avuto anche modo di testimoniare direttamente la solidarietà e la comprensione delle sofferenze ad alcuni cittadini di San Giuliano e ai tanti Volontari delle Misericordie d’Italia presenti, preposti alla gestione di quel centro di accoglienza.

Pertanto la Misericordia e la Protezione Civile cittadine ringraziano di cuore le scuole e i supermercati di Grottammare che, con efficienza e grande sensibilità, hanno contribuito alla raccolta dei beni richiesti. La sede della Misericordia continuerà comunque a ricevere anche ulteriori arrivi di beni, avendo già raccolto l’adesione di cittadini e negozi, ed organizzerà altri viaggi nei prossimi giorni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 254 volte, 1 oggi)