Si preannuncia ricca di sorprese l’apertura delle stagioni teatrali di San Benedetto e Senigallia, realizzate dalle rispettive Amministrazioni comunali in collaborazione con l’Amat. Panariello, infatti, è un personaggio molto amato ed il suo spettacolo “Chissà se sarà uno show” – inizialmente annunciato con il titolo di “Tutto solo” – ha già iniziato a mietere successi all’apertura delle prevendite nonostante qualche piccolo cambio di percorso.

Fiorentino di nascita ma versiliese di adozione, Giorgio Panariello è un vero beniamino del pubblico amato da adulti e bambini che, indifferentemente, impazziscono per la sua galleria di personaggi e le macchiette più note che hanno lanciato stereotipi dell’umana varietà. Grazie alla sua carica espressiva riesce a passare con disinvoltura dal teatro, al cinema e alla televisione, dimostrando ovunque talento. Il suo debutto è legato a Maurizio Costanzo che lo ha lanciato al Teatro Parioli di Roma con lo spettacolo “Boati di silenzio”, presentato subito dopo al Teatro Ciak di Milano, al Palasport di Firenze e poi in giro per l’Italia registrando il tutto esaurito.

Il successo straordinario delle sue esibizioni ha colpito anche l’attenzione del cinema, che lo ha visto lavorare prima in “Finalmente soli”, film d’esordio di Umberto Marino, per poi firmare due anni dopo la sceneggiatura e la regia del suo primo film intitolato “Bagnomaria” scritto con De Bernardi e Benvenuti, padri della comedia brillante italiana.

L’ultimo lavoro cinematografico di Panariello è “Al momento giusto”, in collaborazione con Carlo Pistarino, autore e comico genovese che, tra l’altro, figura tra gli autori di questo nuovo show. Nel 2000 la televisione lo elegge rivelazione dell’anno assegnandogli l’Oscar della Tv ed il Telegatto, ottenuti grazie al successo di “Torno sabato”, spettacolo abbinato alla lotteria nonché show in cui il comico ha messo a segno molti divertentissimi personaggi entrati nella “storia” della comicità italiana. Nel 2001 ritorna a teatro con “Panariello chi?” diretto da Giampiero Solari, show successivamente ripreso in una lunga tournée estiva.

Dopo un altro anno di successi televisivi, Panariello torna in questi giorni in teatro per presentare il nuovo spettacolo “Chissà se sarà uno show” con la regia di Solari. Come indicato dal sottotitolo – “prove di nuovi monologhi” – saremo i primi a vedere i nuovi personaggi scaturiti dall’inesauribile vena comica del comico toscano. Uno show da non perdere.

rositaspinozzi@tin.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 142 volte, 1 oggi)