“La misura è colma, mi prendo una pausa di riflessione”: il Sindaco minaccia le dimissioni e risveglia bruscamente la scena politica locale, all’indomani dell’inatteso epilogo del Consiglio comunale di ieri sera, ‘bloccato’ per l’assenza ingiustificata di tre consiglieri di Forza Italia. Dunque, un fulmine a ciel sereno per la maggioranza, che rimpiomba improvvisamente nel caos: ma stavolta, a ‘sbattere la porta’ potrebbe essere proprio il primo cittadino. “L’assenza ingiustificata di tre consiglieri del gruppo di Forza Italia- accusa Martinelli- ha comportato l’impossibilità di proseguire la seduta e quindi di approvare alcuni importanti punti riguardanti problematiche di grande interesse per la collettività come la nuova Caserma dei Vigili del Fuoco, il mattatoio comprensoriale a Ripatransone e l’area verde in via Mentana”.

Martinelli spiega i motivi che l’hanno spinto a minacciare le dimissioni: “I consiglieri assenti, uno in particolare mi aveva assicurato personalmente la sua presenza in Consiglio, hanno dimostrato in questo modo non solo di non avere alcun senso di responsabilità politica ma anche di non avere fiducia nella mia persona e di non tenere in alcuna considerazione la figura del Sindaco quale capo dell’amministrazione e coordinatore dell’attività politico amministrativa”.

L’ira del Sindaco si ‘abbatte’ su Forza Italia: “Debbo chiedermi se questo partito nella nostra città è inteso come organizzazione dotata di un gruppo dirigente e di organi capaci di indicare una linea politica e di farla rispettare ai propri esponenti. Non si possono dimostrare compattezza e unità d’intenti solo quando ci si presenta a chiedere posti e favori per i propri esponenti. Il Sindaco trae delle conseguenze che potrebbero rivelarsi fatali per la stabilità della coalizione governativa: “Il rapporto di fiducia con il maggior gruppo che dice di sostenere la mia Amministrazione è incrinato e solo scelte drastiche e coraggiose da parte dei suoi vertici, ammesso che esistano, potranno tentare di ricucirlo”

Lo strappo sancito dalle dichiarazioni del Sindaco non sembra essere facilmente ricucibile: “Non ho alcuna intenzione di continuare ad essere ostaggio di singole figure, di nessun peso politico- elettorale- aggiunge Martinelli- che credono di acquisire visibilità e prestigio con questi atteggiamenti che ledono soltanto gli interessi della città e la mia credibilità personale. Ritengo indispensabile prendermi una pausa di riflessione annullando tutti gli appuntamenti presi per i prossimi giorni” Il Sindaco lancia, infine, un ultimatum: “Auspico che i responsabili di tale situazione riflettano su quanto accaduto e manifestino con atti concreti l’intenzione di cambiare rotta. Nei prossimi giorni renderò note le mie decisioni”. Insomma, la situazione politica nella maggioranza è divenuta di colpo insostenibile. Nelle prossime ore ne sapremo di più.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 98 volte, 1 oggi)