Samb-Avellino: la prima contro la quinta in classifica, la miglior difesa contro la terza, il secondo e il terzo attacco del campionato a confronto. Di più: è una partita tra le due squadre che, in questo inizio di torneo, hanno offerto le partite più spettacolari – l’Avellino raccogliendo qualche vittoria in più.

Non si può parlare di sfida decisiva, perché siamo soltanto alla dodicesima di campionato. Ma, soprattutto per la Samb, è una ‘sfida verità’. Quanto valgono i rossoblù? Devono puntare ai play-off o possono aspirare, nel prosieguo del campionato, ad entrare nel giro delle prime in classifica? Queste sono le risposte che ci si attende da una squadra che, non dimentichiamolo, è una neo-promossa e che quindi in questo avvio può aver trovato delle difficoltà dovute all’impatto con la nuova categoria. Siamo convinti che questa squadra non potrà che migliorare con il tempo: la rosa è ampia e valida e molti calciatori, al momento opportuno, saranno chiamati a dare il loro apporto.

Ad Avellino gli ultras irpini si stanno organizzando per seguire la sfida del Riviera delle Palme. La società rossoblù ha messo a disposizione dell’Avellino Calcio millecinquecento biglietti di Curva Sud, con l’accordo che ne saranno aggiunti altri cinquecento nel caso la prima tranche non fosse sufficiente. L’entusiasmo dei tifosi biancoverdi è tale che non è difficile immaginare l’esaurimento dei tagliandi messi a loro disposizione. Intanto in Campania si pensa anche al calciomercato: sarebbero in procinto di tornare a giocare con l’Avellino gli ex Voria e Fresta.

La tifoseria rossoblù non sarà da meno: per una partita che richiamerà tantissimi spettatori (anche diecimila), gli ultras della Curva Nord e degli altri settori hanno in mente di organizzare una coreografia degna dell’incontro.

ALLENAMENTO. Seduta di allenamento defatigante per la Samb, che per il resto eseguirà la solita settimana di allenamenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 90 volte, 1 oggi)