La squadra di Alesiani, ha affrontato la settimana più difficile dall’inizio di questo campionato. Era reduce da due sconfitte, tra l’altro l’ultima piuttosto amara sia per non aver espresso il gioco richiesto e sia per essere entrati in campo con poca convinzione. Inoltre, l’attacco era a secco da tre giornate (ricordiamo che nella gara con l’Offida, avevano vinto su autorete), troppe per chi ricopre un ruolo di così alta responsabilità. L’insieme di queste situazioni hanno trovato nei ragazzi l’orgoglio necessario per mettere alle spalle quanto è accaduto e ricominciare a pensare positivo. L’arrivo della capolista fa sempre paura soprattutto se ci si trova in difficoltà di gioco. Tuttavia i locali non si sono intimoriti e hanno messo il massimo impegno per strappare i tre punti alla prima della classe. La caparbietà e la cattiveria agonistica, tanto cercata quanto voluta, sono state le armi vincenti per portare a casa un risultato utile. Una gara combattuta a centrocampo dove nessuno voleva lasciare la palla all’altro. L’episodio decisivo si è risolto al 44’ del primo tempo quando Marconi S, dalla destra crossava verso Marconi G, spinto da dietro da Barbabieti in area. L’arbitro non ha esitato e ha assegnato il penalty. Nespeca dal dischetto ha realizzato la sua prima rete stagionale. La ripresa è stata un continuo fischiare di falli, tante interruzioni che non hanno dato spazio al calcio giocato.

Comunque una vittoria cercata quella del Porto d’Ascoli che, soffrendo sotto le grinfie (e i calci) del Campiglione, ha tenuto lontano i prolifici centravanti degli ospiti. Un successo che da morale e che riporta serenità tra i ragazzi e che fa sperare per il prosieguo. Anche Alesiani è d’accordo “sono felice per il risultato e per la vittoria. Ho visto una squadra cattiva sotto il profilo del gioco, la speranza è che si continui sotto questo aspetto. Se riusciamo a capire che le gare non si vincono solo con la tattica ma anche con l’agonismo possiamo raggiungere il nostro obbiettivo: i play-off. Ho avuto una squadra vera ed ora sta a loro mantenerla?. Sabato il Porto d’Ascoli farà visita al Falerone, una gara delicata visto che quest’ultimi hanno vinto la prima partita della stagione in trasferta. Sono a secco di vittorie casalinghe con appena 5 reti segnate (totali 10) e 11 incassate (totali 15). L’unica nota stonata riguarda la rosa del Porto d’Ascoli: Alesiani dovrà rinunciare a Filipponi uscito dopo 15’ di gioco per un infortunio al collaterale del ginocchio (venerdì la risonanza magnetica per sapere l’entità più o meno grave dello stop), probabilmente anche ad Alfonsi uscito anzitempo per uno stiramento alla coscia. Salterà la gara pure Viscioni,. fattosi espellere nei minuti di recupero per somma d’ammonizioni. Formazione da inventare, dunque, si prospetta ancora una settimana difficile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 128 volte, 1 oggi)