Area Marche, lo stand marchigiano a Ricicla 2002 la fiera internazionale di Rimini sul recupero di materia ed energia e delle sostenibilità ambientali, sta ottenendo un grande successo di pubblico e qualità. Il ‘clou’ della partecipazione marchigiana a Ricicla sarà la mattina di sabato 9 novembre con il Convegno della Regione Marche sul tema ‘Accordi di programma come strumento di politica regionale’. Relatori, oltre all’Assessore regionale all’Ambiente, Roberto Ottaviani, il Responsabile della Direzione generale del Ministero Ambiente, Mannino Bordet, quello della Regione Emilia Romagna e l’Assessore all’Ambiente della Toscana, Tommaso Franci,.
Partecipazioni importanti per sottolineare la collaborazione fra Regioni che in particolare fra Toscana e Marche si è estrinsecata nella prima intesa interregionale in Italia sulla gestione dei rifiuti: strumento che il Ministero auspica di ampliare alle altre Regioni.
Il Convegno sarà caratterizzato da interventi tecnico politici degli Assessori e responsabili di settore delle Province di Macerata, Ancona e Ascoli Piceno.
Verranno trattati problemi di grande rilievo come lo smaltimento e il riutilizzo dei rifiuti edili e agricoli (settori dove la Regione Marche ha realizzato programmi innovativi), le discariche e gli imballaggi.
Al centro del confronto il problema degli accordi di programma: lo strumento attraverso cui agire fra istituzioni e privati.
Aspetto che verrà approfondito anche dal rappresentante della Confindustria Marche con la relazione ‘Accordi: collaborare per semplificare’ e dai Presidenti delle Agenzie ambientali delle Marche 5R e Arpam.
Lo spazio Area Marche, oltre 1.000 mq realizzati dall’Agenzia 5R che fornisce il supporto tecnico alla Regione in questo campo, è aperta a soggetti pubblici e privati (Confindustria Marche, Arpam ecc.) che operano nel settore e presenteranno attività e iniziative proprie.
In questo modo i visitatori potranno conoscere le sfaccettature del sistema dei rifiuti composto da enti e istituzioni, associazioni di categoria, aziende di servizio e imprese.
Particolare attenzione è rivolta alla comunicazione, informazione ed educazione ambientale con attività delle Ludoteche regionali del recupero, esperienza tra le più significative a livello nazionale. Gli spazi sono animati dai lavori di un gruppo di artisti che utilizzano scarti e residui e presentano il progetto Vojager 2002.
Lo scopo di Ricicla, la più importante iniziativa internazionale, è mettere a confronto le esperienze regionali anche con seminari sui temi più attuali, quali le certificazioni ambientali (EMAS, Ecolabel, ecc.) – argomento caldo al quale la Regione Marche e le associazioni imprenditoriali dedicano molta attenzione -, le bonifiche di siti contaminati, l’etica nella gestione ambientale e i nuovi strumenti per il consenso sociale. (fb)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 116 volte, 1 oggi)