Stasera conosceremo il risultato dell’Avellino (giocherà a Sora a partire dalle 20:30), e sapremo dire se la Samb si trova a otto o nove punti dalla prima posizione, a seconda che gli irpini non vincano o colgano i tre punti.

Otto (o nove) punti persi dalla capolista in nove partite, sono già troppi? Qualcuno storcerà il naso, ricordando che appena una settimana fa titolammo «Samb da B, senza dubbio». In effetti il gioco ammirato in quasi tutte le domeniche di questo campionato autorizza a considerare i rossoblù come una delle pretendenti per il salto di categoria. Un inizio non facilissimo era da mettere in preventivo per una squadra che è pur sempre una neo-promossa.

I play-off, poi, sono ad un solo punto ed ampiamente alla portata di capitan De Amicis e compagni. Quello di Sassari dovrà essere un incidente di percorso e le prossime quattro partite potranno rilanciare i rossoblù verso le posizioni di testa: domenica il primo semi-derby (i tifosi della Samb considerano derby solo l’incontro con l’Ascoli) contro la Vis Pesaro, poi la trasferta nella vicina Chieti, quindi il doppio appuntamento contro il lanciatissimo Avellino e l’altro semi-derby casalingo contro la Fermana.

Al termine di questo mini-ciclo potranno essere tirate le prime somme di questo girone di andata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 128 volte, 1 oggi)