FIRENZE – E’ stato firmato dagli Assessori all’Ambiente di Marche, Roberto Ottaviani, e Toscana, Tommaso Franci, il primo accordo interregionale per mettere insieme le esperienze reciproche di gestione dei rifiuti urbani. Rafforzare la collaborazione, assegnando un ruolo strategico alle Agenzie regionali che si occupano di riciclo, riutilizzo e recupero delle risorse, avviare un’inedita collaborazione con un istituto specializzato nel credito per la tutela e la valorizzazione ambientale, al fine di garantire assistenza tecnico-finanziaria, nuovi strumenti creditizi, iniziative di project financing, sono gli obiettivi delle intese, prime in Italia, raggiunte a Firenze anche dalle due Agenzie regionali e da MPS Bancaverde Spa.
“L’accordo – ha ricordato Ottaviani – é il primo mattone di una strategia che vede le regioni dell’Italia centrale impegnate a raggiungere obiettivi complessi e di area vasta. L’intesa di oggi riguarda i rifiuti, ma ha una valenza più ampia. Mette insieme l’esperienza positiva della Toscana e le risorse emergenti, penso alla Agenzia, delle Marche. Allo stesso modo apre nuovi scenari di ricerca e sperimentazione di soluzioni innovative, l’intesa con un istituto come Bancaverde “.
“Quella della nostra Agenzia regionale recupero risorse – ha spiegato l’Assessore toscano – è un’esperienza positiva, unica a livello nazionale, che mettiamo a disposizione di altri, consapevoli che molti problemi di gestione possono essere affrontati in un quadro di collaborazione tra regioni.?.
Ma vediamo in dettaglio gli accordi.
L’accordo con la Toscana
La collaborazione Marche-Toscana si incardina sul fatto che entrambe, circostanza unica, hanno istituito Agenzie regionali per ridurre la produzione dei rifiuti e incrementare le raccolte differenziate e il recupero. La collaborazione si concretizzerà nei rapporti tra le due agenzie, in particolare su studi e progetti sulla gestione dei rifiuti urbani e speciali, su scambi di dati e informazioni sulla circolazione dei rifiuti tra le due regioni, sulla ricerca di sistemi di gestione finalizzati agli obiettivi del Decreto Ronchi. Tra le finalità c’è anche di favorire la gestone dei rifiuti nelle aree di confine.
L’accordo con Mps Bancaverde Spa

In questo caso l’accordo è sottoscritto da ognuna delle due Agenzie regionali con MPS Bancaverde, che punta alla ricerca di strategie di credito finalizzato alla tutela e alla valorizzazione ambientale. Potrà dare vita ad un programma di iniziative, fra le quali si prevede di fornire assistenza tecnico-finanziaria ai progetti, di proporre prodotti creditizi per gli operatori economici presentati dall’Agenzia, di individuare possibilità di project financing per realizzare impianti tecnologici sul territorio, di garantire servizi di pianificazione tecnico-economica e consulenza finanziaria per progetti innovativi di prevenzione, riduzione, recupero e riciclaggio rifiuti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 95 volte, 1 oggi)