Archiviata da tempo la vicenda Agnello, nonostante i ripetuti e recenti auto-proclami dell’Irrintracciabile di Torre Annunziata, resta però un punto interrogativo sul futuro della Samb. La squadra di San Benedetto è ufficiosamente in vendita, anche se la famiglia Gaucci potrebbe restare fino al termine del campionato.

Chi sarà il nuovo proprietario? Di ipotesi se ne susseguono diverse; si tratta soltanto di voci mai confermate, riconducibili a tre distinte sorgenti: imprenditoria del nord’Italia, cordata locale (la più improbabile), o del vicino Abruzzo (il più citato di questi giorni è Amadio della Faber, presidente della Rosetana Basket, squadra di A1).

Difficile districarsi, in questo momento, fra i vari nomi che circolano: la figuraccia e la smentita sono sempre dietro l’angolo. È certo però che la Samb passerà di mano, e sta all’ambiente rossoblù (inteso nel senso più lato) l’obbligo di evitare un’altra Agnello-story. Due appuntamenti saranno particolarmente importanti: la prossima partita casalinga della Samb, con la Vis Pesaro, in cui Luciano Gaucci dovrebbe essere presente, come promesso giovedì scorso; e il ventilato ritorno di Alessandro Gaucci in Italia: il giovane Alex può aggiungere una quota di equilibrio nelle scelte più delicate.

Intanto la Samb prosegue la preparazione settimanale in vista della trasferta di Sassari, dove si preannuncia la presenza di circa centocinquanta tifosi rossoblù. Oggi la squadra di Colantuono e Matricciani ha svolto una doppia seduta di allenamento; domani consueta partitella del giovedì.

L’incontro Sassari Torres – Samb sarà diretto dal sig. Ciampi di Roma, coadiuvato da Corsi di Bergamo e Caccia di Busto Arsizio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 137 volte, 1 oggi)