Si è svolto stamattina l’atteso incontro tra la giunta regionale e i sindacati per proseguire la discussione sul riassetto della sanità marchigiana. Il presidente D’Ambrosio aprendo la seduta ha tracciato il quadro della fase politica che il governo regionale ha di fronte e i compiti che attendono la maggioranza nell’affrontare la seconda parte della legislatura. Il presidente ha proposto alle forze sindacali di affrontare insieme, pur nel rispetto dell’autonomia di ciascuno, l’opera di aggiornamento del programma politico. Un coerente e rigoroso programma che ci porti al termine della legislatura, ha detto D’Ambrosio, non può non tenere conto delle rilevantissime novità politiche che hanno cambiato lo scenario rispetto al 2000: oggi abbiamo un governo che sta conducendo il paese in una spirale di grave recessione, che sta approntando una finanziaria punitiva per le autonomie locali, che ha nel suo programma la rottura dello stato sociale e la tendenziale privatizzazione dei grandi servizi come la scuola e la sanità. Per contrastare questo disegno e difendere in nostro modello economico e sociale, ha aggiunto D’Ambrosio, dobbiamo sviluppare politiche di forte sostegno al nostro sistema di garanzie e di coesione. D’Ambrosio ha chiamato i sindacati, e ha aggiunto che farà lo stesso con le forze economiche e con le rappresentanze istituzionali, a partecipare alla definizione di questo programma; non una chiamata ideologica ma un appello a lavorare per le Marche. I problemi del riassetto del sistema sanitario vanno collocati all’interno di questo quadro più generale, ha concluso il presidente. I rappresentanti dei sindacati, seppur con accenti diversi, hanno accolto la proposta di questo nuovo terreno di impegno. Dopo l’avvio della discussione sui documenti finanziari forniti dalla giunta, si è proceduto a dare vita al tavolo delle relazioni sindacali, definito come il luogo in cui si svilupperanno le relazioni di carattere negoziale tra le parti nel comparto della sanità. La riunione è stata aggiornata alla prossima settimana.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 117 volte, 1 oggi)