Oggi i rossoblù hanno ripreso gli allenamenti. I soli Kanjengele (a Bologna per continuare le cure contro la pubalgia) e Di Serafino (fermo per un risentimento muscolare), non hanno partecipato alla seduta.

Per la Samb quello di domenica prossima a Sassari rappresenta il primo appuntamento del ‘secondo ciclo’ del girone. Nelle prime otto giornate i rossoblù hanno incontrato tutte le prime in classifica più il Taranto, una squadra che comunque potrebbe ancora dire la sua in questo campionato. Nelle prossime nove gare la Samb ne disputerà cinque in casa, e affronterà quasi sempre squadre di media-bassa classifica.

Un risultato positivo in terra sarda garantirebbe il pieno di entusiasmo della tifoseria e un ulteriore rafforzamento delle convinzioni della squadra: da lunedì fino al termine del girone i tifosi rossoblù non avranno di che annoiarsi. La Samb ospiterà la Vis Pesaro il 3 novembre, andrà nella vicina Chieti il 10, riceverà l’Avellino nel big match il 17 novembre e la Fermana il 24, poi sarà a Giulianova il 1° dicembre, ospiterà il Lanciano l’8, farà visita a L’Aquila il 15 e chiuderà in casa con il Paternò il 22.

Insomma, il Samb-tour non avrà soste. La squadra, intanto, dovrà mostrarsi determinata anche a Sassari, come nelle ultime gare.

AVELLINO. La Guardia di Finanza ha perquisito la sede dell’Avellino nell’ambito di un’operazione che ha interessato anche Pasquale Casillo, ex presidente del Foggia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 130 volte, 1 oggi)