Il presidente della Giunta regionale Vito D’Ambrosio, sottoscriverà con il Governo l’intesa generale quadro in materia di infrastrutture giovedì prossimo 24 ottobre.
L’incontro e la successiva firma avranno luogo alle ore 13 nella sala degli Arazzi di Palazzo Chigi.
L’intesa si compone di una proposta congiunta, verificata dal presidente D’Ambrosio e dal ministro Lunardi, che si articola in quattro ambiti: Corridoio adriatico, Corridoi trasversali e dorsale appenninica, Hub portuali e interportuali.
Gli interventi contenuti nell’accordo riguardano infrastrutture interessanti il territorio marchigiano, delineate sulla base della programmazione delle opere indicate nella delibera CIPE del dicembre 2001.
Una prima intesa venne firmata nel maggio ’99 per rilanciare lo sviluppo dopo il sisma del settembre ‘97. Quella attuale, oltre che aggiornare il quadro programmatico, tiene conto, in particolare, di due eventi molto significativi: l’entrata in vigore del Nuovo Titolo V della Costituzione, che affida alle Regioni rilevanti funzioni e responsabilità nei settori delle infrastrutture e dei trasporti e la cosiddetta legge Obiettivo, che individua le infrastrutture di rilevanza strategica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 99 volte, 1 oggi)