Presso gli uffici del Servizio Trasporti della Giunta Regionale, si è svolto un incontro con i rappresentanti delle aziende capofila dei bacini del trasporto pubblico locale.
Al centro della discussione le problematiche conseguenti all’applicazione dei criteri per la concessione delle agevolazioni tariffarie, stabilite dalla recente decisione della Giunta regionale, che ha reintrodotto le categorie degli studenti, lavoratori dipendenti e disoccupati.
Nel corso dell’incontro è emersa la necessità di trovare una soluzione al problema sollevato da numerosi cittadini in merito agli abbonamenti annuali per studenti, ai quali molte famiglie hanno fatto ricorso all’inizio dell’anno scolastico quando, in base alla normativa in vigore, non erano previste agevolazioni per questi ultimi.
Le famiglie che ora si trovano nella condizione di poter usufruire delle suddette agevolazioni vedono, pertanto, vanificata questa possibilità avendo già provveduto a dotarsi di abbonamento annuale a tariffa piena.
I rappresentanti delle aziende capofila, consapevoli del valore sociale che il trasporto pubblico locale ha per le famiglie, hanno accolto l’invito della Regione a rimborsare la quota degli abbonamenti annuali, salvo il pagamento delle mensilità già usufruite.
Le aziende capofila, inoltre, hanno assunto l’impegno a coinvolgere le altre aziende dei rispettivi bacini.
A tale proposta non hanno aderito le aziende operanti nei bacini della provincia di Macerata.
Le famiglie interessate potranno, pertanto, fare richiesta di rimborso alle aziende aderenti a tale iniziativa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 125 volte, 1 oggi)