L’uomo dovrà pagare anche le spese processuali sostenute dai quattro vigili, costituiti parte civile con l’avvocato Francesco Voltattorni, sostituito in aula dalla collega Serena Romandini.
Tutto era nato da una multa fatta all’autovettura dell’imprenditore, parcheggiata nella zona riservata ai mezzi usati dai portatori di handicap. L’uomo, accorgendosi del fatidico pezzo di carta, aveva inveito contro un primo agente, ancora sul posto, strappando la multa e lasciando cadere i pezzi di carta sulla strada.
Il vigile, multandolo nuovamente per aver sporcato il suolo pubblico, aveva chiesto i documenti all’im-prenditore, ricevendo però un secco rifiuto.
Nel frattempo era accorso un secondo vigile, ma anche lui aveva avuto la sua dose di improperi. La stessa sorte era toccata ai due colleghi arrivati successivamente.
L’uomo si era calmato solamente con l’arrivo dei poliziotti, a cui aveva finalmente consegnato i propri documenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 359 volte, 1 oggi)