In presenza del senatore Amedeo Ciccanti e del sindaco Domenico Martinelli, i tre coosegretari provinciali Isopi, Sabatini e Ciabattoni hanno proposto di intitolare la sezione a Luigi Sturzo, fondatore del Partito Popolare. La proposta è stata approvata all’unanimità ed è autorizzata dalla fondazione “Don Sturzo” che ne custodisce i valori cristiani cattolici. Si è deciso, inoltre, la prossima apertura di un’altra sezione a Porto d’Ascoli.

Numerose le autorità istituzionali presenti, tra le quali il vicesindaco Piunti, l’assessore Vignoli, il presidente del Consiglio De Vecchis, il consigliere di FI La Manna, il segretario del PRI Antonio Merlini con il consigliere Felicetti, il capogruppo dell’UDC Giovanni Chiarini, il consigliere Giuseppe Nico.

Al termine della breve cerimonia di inaugurazione i numerosi iscritti sono stati ospiti delle suore “Battistine”, dove è continuato il dibattito politico con molteplici interventi dei coosegretari del nuovo partito – Isopi, Tassotti, Ciabattoni – ed altri di diversi iscritti come Piergallini, Merlini, Turano, Breccia, Pelliccioni, Fortuna, Campanelli, Carboni. Ha concluso il dibattito il senatore Ciccanti, che ha ringraziato tutti i promotori della nuova sede di San Benedetto del Tronto, quindi Gianni Merlini, Giuseppe Piergallini, Roberto Egidi, Guido Panichi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 197 volte, 1 oggi)