Antonio genna, 27 anni, ha detto ai militari di essersi allontanato dalla sua abitazione proprio con l’intento di trovare un po’ di pace e tranquillità dietro la sbarre.

I carabinieri, dopo qualche momento di naturale stupore, lo hanno accontentato e portato davanti al giudice del Tribunale di Marsala, che lo ha processato per direttissima.

In precedenza il giovane era stato assegnato agli arresti domiciliari il 3 settembre scorso, dopo aver cercato di usare un bancomat rubato poco prima a una donna in un supermercato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 86 volte, 1 oggi)