«Pronto? Torre Annunziata? Famiglia Agnello?». «Sì, ma chi cercate?». «Sa mica dove posso trovare un certo Agnello Francesco, imprenditore di gassose a acqua minerale?». «Francesco? Gassosa? No, non lo conosciamo, mai sentito».

Sull’elenco del telefono di Torre Annunziata, 70 mila abitanti, alle porte di Napoli, a due passi dalla penisola sorrentina, ci sono 16 “Agnello”. Tutti rispondono così. Persino l’anziano Domenico Agnello, un postino in pensione da otto anni che del nonno del sedicente presidente della Samb, «che nel 1929 iniziò a produrre la gazzosa, quella con le palline dentro», qualcosa dovrebbe sapere. E invece dice di non averlo mai sentito nominare

Ancora niente, neanche un cencio di indirizzo. «Una famiglia Agnello che faceva gazzose? Mai sentita una cosa del genere».

“Agnello chi?, e l’inchiesta continua.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 289 volte, 1 oggi)