Per i sambenedettesi quella appena conclusa è stata una settimana di tribolazione pura: il fantasma di Francesco Agnello si è materializzato persino nelle cronache dell’agenzia Reuter e ha svegliato l’interesse addirittura di Rai International, ma il presunto imprenditore campano si è guardato bene dal tornare a San Benedetto, così come di concedersi alle domande della stampa locale (preferisce affidarsi alle agenzie nazionali, anche se si trova ad Ancona). La prossima, si spera, sarà una settimana decisiva. Per bocca del fido Arata, abbiamo saputo che Agnello tornerà da Londra lunedì sera (sarà vero?). A meno di novità clamorose, attendiamo che il Sindaco Martinelli convochi al più presto Agnello in città. Se si negherà, il Sindaco potrebbe pensare di nominare un commissario che gestisca la squadra in questa situazione di emergenza, in modo che una parte degli stipendi e le trasferte possano essere garantite dagli introiti correnti. È importante che nessuno cerchi di arricchirsi alle spalle della Samb! Se poi Agnello perdurerà nella sua latitanza, l’unica speranza dei tifosi è che Luciano Gaucci torni ad essere presidente della Samb in tempi brevi, e comunque non oltre gennaio, quando riaprirà il mercato. Tutti dobbiamo augurarci che ciò avverrà per poi, eventualmente, aprire un altro capitolo, in cui ognuno sarà chiamato a spiegare le sue colpe. Ad ogni modo possiamo garantire che da domani, sul sito www.sambenedettoggi.it, inizieremo a cercare di rispondere nella maniera più chiara possibile alla domanda: chi è Francesco Agnello?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 103 volte, 1 oggi)